I Malena: tanto rock e testi impegnati con “Senza Pudore”. L’intervista

senza-pudole-malena

rockol.it

L’ album d’esordio dei Malena porta il nome di  Senza Pudore. I  Malena sono una band rock italiana, originaria di Brescia.
Il gruppo è nato nel 2005 a Orzinuovi ed è formato da Anthony Piemonti (voce e chitarra di accompagnamento), il quale scrive anche i testi con Marco Tommasini.  Le musiche sono composte da tutto il gruppo, da  Marco Tomasini alla chitarra, Bruno Tomasini al basso e Matteo Quaranta alla batteria.
Senza Pudore è stato  anticipato dal singolo M.D.F., accompagnato da  un videoclip. L’album  contiene i brani Tempo Gioia immagini, Ostaggio dei tuoi fili, M.D.F, Brava a pungere, Tornerà, Nuovo inizio, Senza pudore, Mostrati, Frenetica, Luce e lacrime, Storia di un fiore, Monologue. Il gruppo sottolinea  di non essere mai stata una “cover band”. “Volevamo riversare le esperienze maturate in questi anni di unione personale ed artistica in un lavoro in grado di rappresentare appieno la nostra musica” dichiarano. La band nata nel 2001, si è stabilizzata nel 2005, quando Anthony  ha sostituito  il cantante Sandro Simonelli. Dal vivo Mario Franguelli collabora con  i Malena  come chitarrista e corista. Il gruppo ha iniziato a incidere brani nel 2007, proprio in quell’anno è uscito il loro primo demoMalena , che contiene cinque brani. Il  secondo, senza titolo, contiene tre brani ed il video autoprodotto della canzone Leda. I Malena, nella loro originalità si ispirano al  rock internazionale ed a quello italiano,  al pop, nonché  alla musica di cantautore, ancora all’ elettronica,  al  rock  prog ed al pop con arrangiamenti eccezionali che emergono anche nel disco appena uscito.
I Malena hanno partecipato a vari concorsi:  il Rockerellando a Toscolano Maderno,  Emergenti 2010, nel quale la band ha vinto il premio per la Miglior Voce.
Senza Pudore contiene varie sfaccettature della musica dei Malena, l’album è stato registrato al Phoenix Studio da Emilio Rossi (che al disco partecipa anche come musicista), mixato da Max Lotti al Jacuzi Studio e masterizzato da Maurizio Giannotti al Newmastering Studio.
Intervistiamo i Malena per voi.

Perché il nome Malena?
Per tradizione nella zona di cui siamo originari gli abitanti di ogni paese hanno un soprannome. La formazione degli inizi era composta da musicisti di Pompiano, paese della provincia di Brescia, ed il soprannome per gli abitanti di questo paese è “malégn”. Storpiando e italianizzando questa parola è venuto fuori Malena, che suonava bene ed è stato eletto nome del gruppo.

La scelta di comparire nel video di  M.D.F. è stata vostra?  Complimenti perché il videoclip girato da Nicola Garzetti è davvero simpatico ed  originale.
Grazie, Nicola ha fatto un gran bel lavoro ed i complimenti se li merita tutti. In accordo con lui abbiamo deciso di comparire nel video come attori, un po’ perché è molto interessante e divertente partecipare alla lavorazione di un video, ed un po’ per “metterci la faccia” e mostrarci al pubblico, dato che M.D.F. è stato il singolo di lancio del disco.

Avete affermato di non voler fare cover, non vi è mai venuta l’idea di riarrangiare un pezzo  che vi piace pur non essendo una “cover band”?
In realtà si. Anzi in uno dei concorsi a cui abbiamo partecipato bisognava eseguire anche una cover, oltre ai nostri pezzi. Per l’occasione preparammo un arrangiamento personale di Dentro Marylin degli Aftehours che è tuttora presente in scaletta. Riarrangiare le cover è un lavoro interessante e utile anche per una band che fa pezzi propri. Sottolineiamo il fatto di non essere una cover band per rimarcare il fatto che il motivo per cui la band si è formata e continua ad esistere è fare musica propria.

Il vostro sound è originale: un rock riconoscibilmente internazionale, ma si mescola con il cantautorato e l’elettronica.  Un genere impegnato dunque. Attingete molto alla musica anni ’90, quali sono stati o sono ancora i vostri riferimenti?
Siamo cresciuti con la musica degli anni ‘90 quindi siamo molto legati ad essa. In particolare abbiamo sempre avuto un orecchio di riguardo per la scena rock alternativa internazionale ed italiana. Naturalmente non ci siamo fermati li, e a livello di ascolti spaziamo per una gran varietà di generi. Diciamo però che cerchiamo di non riferirci troppo ad un certo gruppo, ci facciamo ispirare da ciò che ci piace nella musica che ascoltiamo ma evitiamo il più possibile di ricalcare sonorità o stili di altri artisti.

kids468x60

Qual’ è la canzone a cui siete più legati,  oppure che vi rappresenta di più?
Difficile scegliere perché in tutte le nostre canzoni c’è del nostro, e probabilmente dovendo scegliere ognuno di noi sceglierebbe una canzone diversa. Per essere politicamente corretti mettiamo una Senza Pudore, così si confonde col titolo dell’album…

Sento un’ossessione tutto il giorno, che martella in cerca di pensieri e desideri da infrangere come specchi dentro a cui vorrei cercare il mio riflesso, e immagini in cui possa ritrovare ciò che c’è in me (…),  un po’ per volta cerco di rialzarmi (…). Cerco una vita che sia mia, non divisa in pezzi, sparsi, su cui non ho più controllo, (…),  mentre il mondo intorno corre” ascoltiamo nel testo di M.D.F.
M.D.F esprime un tormento interiore ed è il singolo che ha anticipato il disco, perché questa scelta ?
Il testo di M.D.F. parla del disagio nel vivere una vita in cui non si riesce ad identificarsi ed in cui si vivono situazioni che non permettono di essere se stessi. L’abbiamo scelto come singolo perché è la canzone che sta “nel mezzo” tra le canzoni più pesanti e quelle più leggere dell’album, musicalmente parlando, quindi ci sembrava un buon modo per presentare il nostro lavoro.

Senza Pudore è il vostro album d’esordio, sembra rappresentare appieno la vostra musica, non solo rock, con testi piuttosto interessanti, perché questo titolo?
È un titolo un po’ spregiudicato, ma ci sembrava indicato in quanto con questo nostro primo disco ci mostriamo per quello che siamo, senza veli o filtri, nel bene e nel male.

Quale importanza rivestono per voi i testi nella composizione di un brano?
Cerchiamo sempre di scrivere testi che abbiano un significato, sia che trattino di situazioni vissute, piuttosto che di emozioni provate, o ancora di critica. La cosa non è semplice perché bisogna mediare tra significato e musicalità delle parole, quindi dedichiamo parecchio impegno e tempo a questo aspetto, proprio perché lo riteniamo importante.

La  copertina esprime perfettamente il concetto di Senza Pudore, di chi è stata l’idea?
L’idea viene ancora da Nicola Garzetti, che è anche un ottimo fotografo (anzi, la sua professione è il fotografo). L’impaginazione e le grafiche sono invece di Vittorio Saini.

La canzone Luce e lacrime è una ballata dolcissima e molto romantica anche se tutt’altro che melensa, alla faccia di chi dice che il rock non può esserlo: “Luci e lacrime nascenti da mio io “ e poi ancora:  “ Coprimi di seta e fantasia, per toccare il cielo con la tua, stelle nella notte brillano, aprono le porte

i-malena
vimeo.com

dentro me (…) tocco il mare, tra i pensieri calma l’onda mi avvolge, mi trascina alla deriva dove tutto è illusione, non mi opporrò, mi lascerò cullare senza resistere, aspetterò un tuo segno, oppure un gesto di follia, mostrano la strada vero te (…), stelle nella notte brillano verso te.” E’ una vera poesia, cosa ve l’ha ispirata?
La canzone parla di sogni, di come sia bello abbandonarsi ad essi, e di come talvolta sia importante crederci per renderli reali.

Provenite da una lunga  gavetta, che ricordo vi portate dentro di quei momenti e quanto vi è servita?

In verità la gavetta non è ancora finita… Comunque gli anni  precedenti al disco sono pieni di esperienze positive, un buon numero di esperienze negative, tanti sacrifici e qualche soddisfazione. Il tutto è sicuramente servito a farci crescere sia dal punto di vista musicale che personale, e a darci le motivazioni per continuare a fare musica.

Il vostro tour?
Ce lo stiamo costruendo man mano. Purtroppo per ora non possiamo contare su un booking che ci supporti, quindi ci stiamo arrangiando a cercare le date, e i concerti si sviluppano soprattutto nel nord Italia. Speriamo di riuscire a toccare nuove regioni al più presto!

Clelia Moscariello

Foto || rockol.it; vimeo.com



Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Una risposta a I Malena: tanto rock e testi impegnati con “Senza Pudore”. L’intervista

  1. Pingback: » I Malena: tanto rock e testi impegnati con "Senza Pudore". L … – Wakeupnews - News

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews