I Boy Scout of America aprono ai gay

boy scout america (wespeaknews.com)

I BSA aprono ai ragazzi omosessuali (wespeaknews.com)

I Boy Scout of America aprono ai gay; è una svolta storica quella che l’assemblea generale dell’associazione ha stabilito oggi, stabilendo che dal 2014 sarà abolito il divieto istituito ventidue anni fa. A favore dell’abolizione si sono espressi circa il 60% dei 1400 delegati, riuniti a Gravepine in Texas per l’incontro annuale. Una decisione difficile, che farà discutere a lungo tra le fila dell’associazione che conta ben tre milioni di iscritti, divisi in centomila gruppi; le feroci critiche, conseguenza di questa decisione, divideranno gli scout statunitensi ancora a lungo.

La riforma – Un dibattito incerto, chiuso con un voto che ha abolito definitivamente il divieto per gli omosessuali di appartenere all’associazione; saranno però ancora esclusi gli adulti educatori gay, che non potranno svolgere il loro servizio nell’associazione. Questo aspetto non ha fermato le polemiche, ma le ha anzi acuite.
Il voto era stato appoggiato anche dal presidente degli scout americani, Wayne Perry, che si era espresso a favore nelle ore immediatamente precedenti la decisione; i sostenitori del si avevano operato sui gruppi locali per assicurarsi il sostegno al momento del voto e l’operazione sembra riuscita.
Il cambiamento ha avuto un grande sponsor nel presidente Obama, in prima linea nella campagna abolizionista, affiancato anche da Madonna.

Le ricezioni – I primi commenti sono discordanti, con fortissime critiche dall’ala conservatrice della società statunitense. Pare che, secondo alcuni sondaggi, solo il 48% dei genitori approvi l’apertura agli omosessuali, tanto che un numero di ragazzi stimato tra i centomila e i trecentocinquantamila potrebbe lasciare i Boy Scout of America nel prossimo anno. Anche alcuni gruppi avevano annunciato l’abbandono dell’associazione, in caso di abolizione:  diviso il fronte religiose, con alcune chiese drasticamente contrarie, come la Southern Baptist Church, altre favorevoli, come la Church of the Jesus Crhirs Latter-day Saints, mentre i cattolici non avevano preso alcuna posizione ufficiale.

In Italia – La decisione Usa pare esser subito stata raccolta da Gay Center, in Italia «La storica apertura delle organizzazioni dei boy scout negli Usa ai gay sia di esempio anche per l’Italia», ha dichiarato in una nota l’associazione. Che, però, sembra ignorare che in Italia non c’è alcun divieto del genere e, quindi, i ragazzi e le ragazze omosessuali sono già regolarmente accolti nei gruppi scout di Agesci e Cngei.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews