Hibernation diet: – 4 Kg in 30 giorni

Due ricercatori scozzesi non hanno dubbi: un buon sonno e un po’ di miele fanno perdere più Kg di una seduta in palestra. Dall’America la conferma.

di Chantal Cresta

bedroomDormire bene, si sa, fa bene alla salute e rallenta i processi di invecchiamento ma adesso è stato accertato che fa anche dimagrire. Si chiama Hibernation Diet ed è la nuova dieta a base di sonno e miele ideata dagli scozzesi Mike e Stuard McInnes, rispettivamente un farmacista e un nutrizionalista, descritta nel loro manuale Dimagrire Dormendo (Ed. Red). Secondo i due ricercatori, la “dieta del letargo” è capace di ridurre il grasso corporeo in eccesso solo con il riequilibrio dei più basilari ritmi biologici sonno-veglia.

Il punto di partenza è il cervello. Esso è un organo in costante ricerca d’energia necessaria a mantenere attivi i meccanismi neurologici e fisiologici dell’organismo anche durante il sonno.

Il cervello, tuttavia, non è in grado di fare scorte degli zuccheri che gli sono necessari alla sopravvivenza e, dunque, è obbligato a cercare altrove le risorse di cui ha bisogno. Il fegato è il principale serbatoio energetico dal quale il cervello attinge ma anche il fegato può conservare solo piccole quantità di zuccheri per volta. Dunque, finite le scorte, il cervello cercherà l’energia negli accumuli adiposi delle cellule grazie ad un ormone prodotto dal fegato, il Growth Hormone o “ormone della crescita” responsabile, negli adulti, del processo di trasformazione dei grassi in combustibile per il cervello. I tessuti adiposi che circondano le cellule vengono intaccati, il cervello si nutre e la quantità di grasso accumulata dal corpo diminuisce senza sport massacrantiregimi alimentari restrittivi.

Tutto ciò in situazioni normali. Il punto è che la vita odierna spesso ostacola il buon andamento anche dei più semplici bioritmi notturni. Poche ore di sonno, troppe distrazioni serali, una sbagliata alimentazione e troppi rumori affaticano il corpo e la mente generando stress.

Dormire sotto l’effetto di stress fisico o mentale, produce una reazione contraria alla norma. Il cervello, sottoposto a stimoli negativi, lancia alle ghiandole surrenali l’allarme che il corpo è affaticato e in pericolo di sopravvivenza. Queste correranno ai ripari secernendo il Cortirolo, secrezione adrenalinica detta “ormone dello stress”, che metterà al riparo i grassi in previsione del tempo di “carestia” percepito dal cervello. Quest’ultimo, per trovare le energie di cui ha bisogno, intaccherà i tessuti ossei e muscolari con il risultato di indebolire le strutture portanti del corpo, snervare la psiche e produrre ancora più stress. Nella vita diurna, tutto questo si tradurrà in una sensazione di spossamento e una possibile fame nervosa che condurrà ad un aumento di grassi assimilati.

Per spezzare il circolo vizioso è sufficiente un cucchiaino di miele a sera. Il nettare, a differenza di altre tipologie di dolci, contiene al 50% fruttosio e glucosio, due zuccheri semplici immediatamente assimilabili dall’organismo. Il fegato, una volta assunti gli zuccheri, lancerà al cervello un segnale di gratificazione, rassicurandolo sulla honeysopravvivenza di tutto l’organismo per la notte. Il cervello, così stimolato durante il sonno, spingerà il fegato a produrre l’ormone della crescita e a dare il via al processo metabolico “brucia grassi”.

Secondo i McInnes sono sufficienti 8 ore di sonno a notte, un generoso cucchiaino di miele, un’alimentazione leggermente ipocalorica e della moderata attività fisica per perdere 4 Kg in un mese. Un risultato avvalorato anche dai test medici di un team di ricercatori americano e pubblicato sulla rivista medica International Journal of Obesity.

Insomma, chi dorme forse non piglierà pesci, ma perderà peso. I McInnes lo assicurano.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews