Guida alla scelta dei generatori di corrente fissi e mobili

Che cosa sono e quali sono le caratteristiche da analizzare prima di procedere all’acquisto? Proviamo a far chiarezza

generatori-di-corrente

Scegliere dei generatori di corrente, fissi o mobili che siano, non è semplice: non dovrà essere il prezzo il faro che vi guiderà nel porto dell’acquisto sicuro, ma tanti altri fattori strettamente legati alla potenza di tali macchine, alle modalità di funzionamento e alle proprie esigenze.

Questo perché sono davvero tanti gli impieghi di un generatore di corrente. Quindi, nei prossimi paragrafi proveremo a rispondere alle domande più frequenti dei consumatori, proprio per indirizzare gli interessati verso il miglior prodotto presente sul mercato, in grado di soddisfare al 100% qualsiasi specifica esigenza.

Che cos’è un generatore di corrente?

Non potevamo aprire questa carrellata di informazioni con la domanda che sta alla base di tutto. Per rispondere considereremo i generatori di corrente in base al loro utilizzo: ecco che li possiamo definire come macchine idonee a svolgere lavori in zone isolate, dove non vi è la presenza di energia elettrica costante (ad esempio zone dove si campeggia), ovvero in cantieri. Queste sono le ipotesi più gettonate, ma i generatori di corrente fissi o mobili (sono questi quelli più comodi) possono essere utilizzati in moltissimi settori e diverse situazioni specifiche.

Ecco che la risposta si materializza: i generatori di corrente sono macchinari che permettono di generare un flusso stabile di corrente lavorando in autonomia.

I generatori di corrente sono tutti uguali?

Anche i meno esperti possono rispondere con facilità a tale domanda: “no, poiché la potenza varia a seconda del modello”. Risposta corretta, ma non basta.

Tutti i generatori di corrente funzionano allo stesso modo, ma a differenziarli è sia la potenza erogata che la loro fonte di alimentazione (generano corrente senza essere attaccati alla linea elettrica, quindi da qualche parte dovranno pur ricavare energia).

In base alla fonte di alimentazione è possibile porre in essere una prima importante classificazione dei generatori di corrente:

  • Generatori alimentati a benzina: perfetti per coloro che utilizzeranno il generatore saltuariamente. Il consumo di carburante è maggiore (così come il prezzo della benzina) e si presentano come macchine decisamente più delicate rispetto agli altri modelli, con motori molto più sofisticati. Anche la manutenzione è più difficile.
  • Generatori alimentati a diesel (gasolio): ideali per uso intensivo, ad esempio da cantiere. Riescono a lavorare anche molte ore di seguito, garantendo sempre il massimo (il motore difficilmente va sotto sforzo) e un flusso costante di corrente. Il prezzo di acquisto è molto più alto rispetto a quelli a benzina, proprio per l’affidabilità portata ai massimi livelli e la quasi nulla manutenzione richiesta.
  • Generatori a gas: sono quelli che occupano la fetta più piccola del mercato di riferimento. Cosa molto strana se si pensa al bassissimo costo di alimentazione e al ridotto consumo. Inoltre, l’inquinamento è quasi nullo.

Scegliere in generatore in base alla potenza

Tutto dipende dalle proprie esigenze e da cosa il generatore dovrà andare ad alimentare: infatti, il discorso è ben diverso se si contrappongono macchine industriali da cantiere e piccoli utensili da utilizzare di tanto in tanto.

Detto così sembra essere semplice, ma per essere sicuri di concludere un ottimo acquisto si consiglia di seguire questa particolare formula (chiamiamola così): il generatore deve avere una potenza (in Watt) uguale o superiore al risultato ottenuto. Quindi, basterà analizzare l’etichetta (dove sono descritte le specifiche tecniche) dello strumento (utensile o qualsiasi macchina) da alimentare, per vedere se l’energia fornita dal generatore di corrente è sufficiente.

Foto via masterfer.it, centroverderovigo.com, campermania.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews