Grillo in barca a vela contestato a Trieste: ‘Non sei Garibaldi’

grillo

Beppe Grillo a bordo della barca a vela per la campagna elettorale in Friuli (foto da corriere.it)

Trieste - Per la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia, Beppe Grillo sceglie una barca a vela a noleggio di tredici metri con la quale coprire il tragitto da Grado a Trieste assieme al candidato del Movimento 5 Stelle Saverio Galluccio.

Nel frattempo l’avversario Franco Bandelli, candidato della lista “Un’Altra Regione”, attende il comico genovese a bordo di un gommone per organizzare una protesta al suo arrivo al molo di Trieste.  I due gruppi di imbarcazioni non sono venuti a contatto: per qualche minuto Bandelli ha inseguito Grillo che non si è fatto vedere ed è rimasto in coperta. Bandelli e altri militanti hanno esposto striscioni e scandito slogan invitando il leader del M5S a «tornare a casa». «Non sei Garibaldi, non ti vogliamo», hanno detto, aggiungendo in dialetto istriano: «Cicio, no xe per barca», a significare che Grillo non è adatto alla navigazione.

Sul blog del M5S si leggono le motivazioni per le quali Grillo avrebbe scelto la barca a vela: lungo il percorso Grillo potrà verificare dal mare la difficile situazione ambientale di Monfalcone e conoscere il caso del Porto vecchio di Trieste,  sulla cui riqualificazione si discute da anni.

Sembrano lontani i tempi delle faticose traversate a nuoto dello stretto di Messina o delle scalate dell’Etna durante le campagna elettorale in Sicilia. Terminato il lungo giro in camper col quale ha attraversato l’Italia per lo Tsunami Tour, ora il leader del M5S decide di rilassarsi un po’, concedendosi una soluzione più riposante, grazie a questa imbarcazione dotata di tutti i confort. Non solo. Grillo deve aver cambiato idea sui mezzi nautici a vela. Nel 2005 scriveva sul suo blog di odiare i velisti, mentre ora vi è a bordo per la propria campagna elettorale.

«Speriamo che il Friuli sia la prima Regione a Cinque stelle d’Europa, sarebbe una grande, grandissima soddisfazione e segnale di cambiamento per il futuro di tutti i giovani di sinistra e di destra», ha detto Beppe Grillo durante il comizio. In mattinata il leader del M5S aveva tenuto un altro comizio davanti a un migliaio di persone a Grado. «Il Parlamento può legiferare,  mentre Bersani è complice di questo sistema che ha bloccato la democrazia in questo Paese».

Davide Lopez
@davidelopez1986

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews