GP Ungheria: anteprima e orari del weekend di Formula 1

Il GP di Ungheria del 2011 è stato vinto da Jenson Button su McLaren

Budapest (Ungheria) – Gara numero undici per il calendario mondiale di Formula 1 in quella che è in assoluto la stagione più lunga. Il Circus arriva all’Hungaroring, inaugurato nel 1986 dopo otto mesi di lavori, con un Fernando Alonso fresco vincitore del GP di Germania, letteralmente dominato dall’inizio della corsa, e sempre più leader della classifica piloti con un vantaggio di 34 punti sul diretto inseguitore Mark Webber. Quello che la Formula 1 sta per affrontare sarà sicuramente un weekend caldo con temperature medie dell’atmosfera che dovrebbero sfiorare i 30 gradi centigradi e che faranno soffrire non poco piloti e coperture Pirelli.

Il circuito – Il tracciato dell’Hungaroring, definito come il kartodromo, si trova nella periferia nord di Budapest e a differenza del circuito di Hockenheim, stravolto dalle modifiche di Hermann Tilke, quello ungherese ha subito poche correzioni. Il tracciato, stretto e tortuoso, presenta alcune caratteristiche di un circuito stradale con velocità media bassa e poco grip, ricordando in qualche modo la corsa di Montecarlo.
La pista misura 4,381 chilometri per un totale di 16 curve da disputare per 70 giri e dove i piloti saranno costretti a tenere la farfalla aperta per il 58% totale della percorrenza mentre il rettilineo del traguardo, poco più di 700 metri, è l’unico vero dritto dell’intero circuito.

La prima vittoria di Alonso – Una gara apparentemente manchevole di emozioni quella del Gran Premio di Ungheria del 2003 se non fosse stato che rappresenta il primo successo in carriera di Fernando Alonso, al volante della Renault, ottenuto dopo l’assegnazione della pole position, il sabato, sempre al pilota spagnolo. Alonso, che negli ultimi giri della corsa doppia Michael Schumacher e Jarno Trulli, stabilisce il nuovo record di pilota più giovane ad aver vinto un gran premio con 22 anni e 26 giorni, poi battuto nel 2008 durante il GP d’Italia da Sebastian Vettel (21 anni e 73 giorni).

La scelta della Pirelli – La casa di pneumatici milanese porterà in Ungheria le stesse mescole già utilizzate in Germania, ossia i P Zero White medium e P Zero Yellow soft, una combinazione scelta per fornire il miglior compromesso tra il grip richiesto per affrontare le curve tortuose dell’Hungaroring e le parti maggiormente messe sotto pressione delle coperture saranno proprio i bordi esterni, particolarmente soggetti a complicazioni sotto forma di usura.

Il programma del weekend – Come ogni anno, la copertura televisiva sarà gestita da RaiSport che si occuperà della trasmissione di qualifiche e gara, mentre per le prove libere i tifosi dovranno arrangiarsi alla ricerca di qualche canale di livestreaming sul web. Questo il programma del Gran Premio di Ungheria 2012 (ora italiana).

Venerdì 27 luglio
Prove libere 1: 10:00 – 11:30
Prove libere 2: 14:00 – 15:30

Sabato 28 luglio
Prove libere 3: 11:00 – 12:00
Qualifiche: 14:00 (diretta Rai Due e Rai HD)

Domenica 29 luglio
Gara: 14:00 (diretta Rai Uno e Rai HD)

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews