GP Malesia 2012-gara: Alonso dominatore assoluto a Sepang

A Sepang trionfa Alonso sotto la pioggia. Alle sue spalle la promessa Perez

Kuala Lumpur (Malesia) – Non si viveva una gara così pazza dal GP del Canada 2011, quando a causa della troppa pioggia di dovette fermare una corsa che ha visto il vincitore ben dopo 5 ore. La seconda gara del campionato 2012 di Formula 1 inizia sotto la pioggia che fa trasparire ancora una volta il grande talento di Fernando Alonso, leader del mondiale piloti, che ha vinto il GP di Malesia e regala così alla Ferrari un successo insperato sul bagnato.

Il driver di Oviedo centra la ventottesima vittoria in carriera, in un momento estremamente delicato per la scuderia di Maranello, seguito sul podio dalla sorpresa di giornata, Sergio Perez con la Sauber che, se non avesse fatto un errore a pochi giri dalla fine, avrebbe avuto la possibilità di balzare davanti alla Ferrari numero 5 di Alonso. Chiude in terza posizione Lewis Hamilton, partito dalla pole position, rallentato da due pit stop lenti che lo hanno condizionato mentre sulla quarta piazza troviamo Mark Webber, con l’unica Red Bull sopravvissuta, dopo che l’attuale campione del mondo, Sebastian Vettel che, undicesimo, è apparso in netta difficoltà a causa di una foratura della gomma posteriore sinistra avvenuta dopo un contatto con Karthikeyan.
A seguire la Red Bull dell’australiano ritroviamo Kimi Raikkonen, nuovamente a punti, con in sesta posizione un ottimo Bruno Senna, autore di un gran numero di sorpassi in condizioni difficili con pista bagnata mentre il suo teammate, Pastor Maldonado, dopo l’esperienza di Melbourne è stato costretto a un nuovo ritiro a pochi giri dalla fine per un cedimento del motore.

Chiudono la top ten la Force India di Paul Di Resta e Nico Hulkenberg, rispettivamente settimo e nono, divisi dalla Toro Rosso di Jean Eric Vergne, che ha dimostrato come la monoposto di Faenza cresca sotto il profilo tecnico anno dopo anno. In decima posizione, troviamo Michael Schumacher, che guadagna così un punto in classifica generale, lontano comunque dalle prestazioni che la Mercedes ottiene in qualifica ma non riesce a confermare in gara.

GP Malesia-gara: i tempi

1. Fernando Alonso (Ferrari) 56 giri
2. Sergio Perez (Sauber-Ferrari) +2″2
3. Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes) +12″3
4. Mark Webber (Red Bull-Renault) +17″6
5. Kimi Raikkonen (Lotus-Renault) +29″4
6. Bruno Senna (Williams-Renault) +37″6
7. Paul di Resta (Force India-Mercedes) +44″4
8. Jean-Eric Vergne (Toro Rosso-Ferrari) +6″7
9. Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes) +47″8
10. Michael Schumacher (Mercedes) +49″9
11. Sebastian Vettel (Red Bull-Renault) +1’15″5
12. Daniel Ricciardo (Toro Rosso-Ferrari) +1’16″8
13. Nico Rosberg (Mercedes) +1’18″5
14. Jenson Button (McLaren-Mercedes) +1’19″7
15. Felipe Massa (Ferrari) +1’37″3
16. Vitaly Petrov (Caterham-Renault) +1 giro
17. Timo Glock (Marussia-Cosworth) +1 giro
18. Heikki Kovalainen (Caterham-Cosworth) +1 giro
19. Pastor Maldonado (Williams-Cosworth) +2 giri
20. Charles Pic (Marussia-Cosworth) +2 giri
21. Narain Karthikeyan (HRT-Cosworth) +2 giri
22. Pedro de la Rosa (HRT-Cosworth) +2 giri

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews