GP Gran Bretagna 2014: anteprima e orari del weekend di Formula 1

GP Gran Bretagna 2014, round 9. Nelle prove libere in pista scenderà Susie Wolff: non accadeva dal 1992. Curiosità, meteo e orari del weekend di Formula 1

A Silverstone la Formula 1 è nata nel 1950 (foto: vavel.com)

A Silverstone la Formula 1 è nata nel 1950 (foto: vavel.com)

Silverstone (Gran Bretagna) – GP Gran Bretagna 2014, round 9 del mondiale 2014. La Formula 1 arriva a Silverstone su quella pista situata nella campagna inglese tra Northampton e Milton Keynes che in passato era un vecchio aeroporto militare utilizzato dall’aeronautica inglese durante i combattimenti della seconda guerra mondiale. A Silverstone la Formula 1 è nata nel 1950 e qui la Ferrari vinse il suo primo Gran Premio iridato quando il 14 luglio 1951 José Froilan Gonzalez battè le Alfa Romeo portando il Cavallino Rampante a tagliare il traguardo davanti a tutti. Il Circus iridato giunge nella campagna inglese portandosi sulle spalle non poche polemiche: dopo le dichiarazioni shock di Bernie Ecclestone di non voler rinnovare il contratto con l’Autodromo di Monza per lo svolgimento del GP d’Italia anche oltre il 2016, la Caterham si trova a fronteggiare, in quella che è la sua gara di casa, un cambio al timone con Tony Fernandes che lascia il comando a due conoscitori del Motorsport come Colin Kolles e Christijan Albers, ex pilota che sarà affiancato da Manfredi Ravetto, manager che assumerà il ruolo di amministratore delegato della nuova società.

IL CIRCUITO - La pista è lunga 5,891 metri per un totale di 18 curve da disputare per 52 giri. Le alte velocità e il mix di curve larghe, veloci e ad ampio raggio intervallate con chicane più lente e lunghi rettilinei richiedono livelli di carico aerodinamico molto elevati che permettano di migliorare l’aderenza dei pneumatici anche se non bisogna sottovalutare la difficile zona delle tre S in successione (Maggots, Becketts e Chapel) dalle quali è importante uscire in maniera corretta per non perdere velocità sul rettilineo principale. La parola d’obbligo per i tecnici è aerodinamica, perché a Silverstone conta più del grip meccanico. Proprio per le caratteristiche del tracciato, i team preferiscono optare per livelli di carico relativamente elevati per fare in modo che le monoposto siano abbastanza equilibrate nel curvoni veloci.

LA SCELTA DELLA PIRELLI - L’azienda milanese ha optato per i due pneumatici più duri della gamma P Zero: l’Orange hard e il White medium. La P Zero White medium è una mescola low working range, capace di assicurare massime prestazioni anche a basse temperature. La P Zero Orange hard è una mescola high working range, perfetta per temperature più alte e condizioni di pista più faticose.

200 GP PER MASSA - Quello che prenderà il via domenica sarà una gara importante per Felipe MassaIl pilota brasiliano, proprio a Silverstone, correrà il suo 200esimo Gran Premio in carriera. Felipe, che ad aprile ha compiuto 33 anni e ha debuttato in Formula 1 al GP d’Australia del 2002 al volante di una Sauber, va a superare nella classifica dei GP disputati Alain Prost e con appena altre 19 gare sorpasserà un altro francese, Jean Alesi.

Era dal 1992 che una donna non prendeva parte a una sessione ufficiale (foto: fernandoalonso-fanclub.it)

Era dal 1992 che una donna non prendeva parte a una sessione ufficiale (foto: fernandoalonso-fanclub.it)

SUSIE WOLFF IN PISTA - Susie Wolff sarà in pista durante la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna, un debutto assoluto. Dopo vent’anni ci sarà di nuovo una donna alla guida di una monoposto di Formula 1: Susie, che da nubile fa di cognome Stoddart, un nome conosciuto agli appassionati, salirà sulla Williams di Valtteri Bottas e per la prima volta prenderà parte a una sessione ufficiale in un fine settimana di Gran Premio. L’ultima volta che un’esponente del gentil sesso scese in pista con i colleghi, risale al 1992, quando Giovanna Amati per tre volte non si qualificò per la gara.

IL METEO - Le condizioni meteorologiche continueranno a farla da padrona in Gran Bretagna. Se per le prove libre è previsto uno scroscio di pioggia al mattino, con le condizioni che dovrebbero migliorare per le qualifiche del sabato, il tempo domenica rimarrà variabile tra precipitazioni e schiarite che potrebbero regalare qualche sorpresa.

IL PROGRAMMA DEL WEEKEND - La copertura televisiva sarà gestita da Sky Sport F1 Hd per le dirette di prove libere, qualifiche e gara mentre la Rai trasmetterà l’intero fine settimana di Formula 1 in differita. Questo il programma del Gran Premio di Gran Bretagna 2014.

Venerdì 4 luglio 2014
Ore 11.00–12.30: GP Gran Bretagna, prove libere 1 (diretta su Sky Sport F1 HD)
Ore 15.00-16.30: GP Gran Bretagna, prove libere 2 (diretta su Sky Sport F1 HD)
Ore 15.30-16.30: GP Gran Bretagna, sintesi prove libere 1 (differita su Raisport 2)
Ore 22.30-23.30: GP Gran Bretagna, sintesi prove libere 2 (differita su Raisport 2)

Sabato 5 luglio 2014
Ore 12.00-13.00: GP Gran Bretagna, prove libere 3 (diretta su Sky Sport F1 HD)
Ore 14.00-15.00: GP Gran Bretagna, qualifiche (diretta su Sky Sport F1 HD)
Ore 18.00-19.00: GP Gran Bretagna, qualifiche (differita su Rai 2)

Domenica 6 luglio 2014
Ore 14.00: GP Gran Bretagna, gara (diretta su Sky Sport F1 HD)
Ore 21.00: GP Gran Bretagna, gara (differita su Rai 2)

foto homepage: f1fanatic.co.uk

 

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews