GP Gran Bretagna 2013: anteprima e orari del weekend di Formula 1

formula 1

Nel 2012 ha vinto Mark Webber, seguito da Alonso e Vettel (foto: 422race.com)

Silverstone (Gran Bretagna) – La Formula 1 arriva a Silverstone, ottavo appuntamento del mondiale 2013, su quella pista situata nella campagna inglese tra Northampton e Milton Keynes che in passato era un vecchio aeroporto militare utilizzato dall’aeronautica inglese durante i combattimenti della seconda guerra mondiale. A Silverstone la Formula 1 è nata nel 1950 e qui la Ferrari vinse il suo primo Gran Premio iridato quando il 14 luglio 1951 José Froilan Gonzalez battè le Alfa Romeo portando il Cavallino Rampante a tagliare il traguardo davanti a tutti.
Il Circus iridato giunge nella campagna inglese portandosi sulle spalle la vittoria di Sebastian Vettel e la sua Red Bull in Canada, conquistata sul tracciato che è stato dedicato a Gilles Villeneuve, le polemiche sulla questione del test-gate che ha visto Mercedes e Pirelli graziate dal Tribunale Internazionale, assoluzione che ha suscitato un vespaio che a distanza di quasi una settimana stenta a placarsi.

Il tracciato – Anche se anticamente la pista di Silverstone era un vecchio aeroporto militare, l’ultima modifica effettuata nel 2010, ha sconvolto radicalmente quello che era il disegno originale del tracciato, allungando il circuito di circa un chilometro.
La pista è lunga 5,891 metri per un totale di 18 curve da disputare per 52 giri e dove i piloti saranno costretti a tenere la farfalla aperta per il 62% totale della percorrenza. Le alte velocità e il mix di curve larghe, veloci e ad ampio raggio intervallate con chicane più lente e lunghi rettilinei richiedono livelli di carico aerodinamico molto elevati che permettano di migliorare l’aderenza dei pneumatici anche se non bisogna sottovalutare la difficile zona delle tre S in successione (Maggots, Becketts e Chapel) dalle quali è importante uscire in maniera corretta per non perdere velocità sul rettilineo principale. La parola d’obbligo per i tecnici è aerodinamica, perché a Silverstone conta più del grip meccanico. Proprio per le caratteristiche del tracciato, i team preferiscono optare per livelli di carico relativamente elevati per fare in modo che le monoposto siano abbastanza equilibrate nel curvoni veloci.

La scelta della Pirelli – Per il Gran Premio di Gran Bretagna sono stati scelti gli pneumatici P Zero Orange hard e P Zero White medium: le due gomme più dure della gamma Pirelli sono quelle che meglio si adattano alle elevate richieste di carico imposte dal tracciato di Silverstone. Ma la casa della P lunga porterà una novità in pista, che farà il proprio debutto solo in occasione delle prove libere del venerdì: l’azienda italiana avrà la possibilità di far provare alle scuderie due set extra di pneumatici duri prototipali, come quelli visti in Spagna, anti-delaminazione, che sfruttano la tecnologia di un nuovo collante che lega il battistrada alla cintura in acciaio.

600 GP per la Williams - Il team di Grove proprio in occasione della gara di casa taglierà il traguardo delle 600 partenze in Formula 1. La Williams, sulla pista in cui ottenne la sua prima vittoria nel lontano 1979, scenderà in pista con una monoposto con una livrea speciale, dove sulla carrozzeria dell’auto saranno pure riportati i nomi dei 691 dipendenti, che hanno dato e continuano a dare il loro tributo continuo in termini di lavoro e dedizione.

Il Meteo - Come nella sua tradizione, anche quest’anno sembrerebbe proprio che la Formula 1 non riesca a scappare dall’umido del Regno Unito. Se per le giornate di venerdì e sabato si prevedono massime di 18° e il 20% di probabilità di pioggia, la domenica, almeno per la momento, la gara potrebbe svolgersi su asfalto asciutto, anche se, le previsioni meteo in quel di Silverstone cambiano molto velocemente.

formula 1
La gara sarà trasmessa in diretta da Sky Sport F1 HD (foto: gettyimages.com)

Il programma del weekend – Il programma del week end – La copertura televisiva sarà gestita da Sky Sport F1 Hd per le dirette di prove libere, qualifiche e gara mentre la Rai trasmetterà l’intero fine settimana di Formula 1 in differita di almeno tre ore dal termine di ogni sessione. Questo il programma del Gran Premio di Gran Bretagna 2013.

Venerdì 28 giugno
11.00-12.30: prove libere 1 (Sky Sport F1 Hd)
15.00-16.30: prove libere 2 (Sky Sport F1 Hd)
22.30: sintesi prove libere 1 e 2 (Raisport 1)

Sabato 29 giugno
11.00-12.00: prove libere 3 (Sky Sport F1 Hd)
14.00: qualifiche GP Gran Bretagna (Sky Sport F1 Hd)
18.00: differita qualifiche GP Gran Bretagna (Rai 2)

Domenica 30 giugno
14.00: GP Gran Bretagna (Sky Sport F1 Hd)
21.00: differita GP Gran Bretagna (Rai 1)

foto homepage: f1fanatik.com

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews