GP Giappone 2013: anteprima e orari del weekend di Formula 1

formula 1

Nel 2012, il giapponese salì sul podio nel Gran Premio di casa (foto: Photo4)

Suzuka (Giappone) – Sono passati solo sette giorni dalla vittoria di Sebastian Vettel in Corea che i motori di Formula 1 sono obbligati a riaccendere i motori. Il Circus prosegue la trasferta asiatica e per la precisione si trova a Suzuka, dove domenica si correrà il GP del Giappone, quindicesimo appuntamento stagionale e prima delle ultime cinque gare dell’anno tra Asia e America, che con ogni probabilità incoroneranno il tedesco della Red Bull campione del mondo piloti per la quarta volta consecutiva in carriera. Si arriva nella terra del Sol Levante con un Sebastian Vettel che a Suzuka si giocherà il primo match ball della stagione, a patto che Alonso non entri in zona punti. Ma se la leadership del tedesco sembra ormai intoccabile, la lotta per il secondo gradino rimane più che aperta, tra lo spagnolo della Ferrari, Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton.

Il circuito - Il tracciato di Suzuka nasce nei pressi di Nohoya ed è situato all’interno del grande parco giochi di proprietà della Honda. È una delle piste maggiormente amata dai piloti per l’alto livello tecnico del tracciato che ricalca la figura del numero 8 con un sottopasso e relativo cavalcavia. La pista misura 5,807 chilometri per un totale di 18 curve, da disputare per 53 giri e dove i piloti saranno costretti a tenere la farfalla aperta per il 67% totale della percorrenza, caratteristica che porterà tecnici e ingegneri a scegliere un carico aerodinamico medio-alto. Se il vero punto critico per i pneumatici è rappresentato dalla Spoon Curve a causa dell’alta forza G che piloti, vetture e coperture devono sopportare, una delle curve più veloci è sicuramente la 130R da affrontare a circa 310 km/h e dove, nel 2005, Alonso scavalcò proprio Schumacher con un eccezionale sorpasso all’esterno in piena velocità.

La scelta della Pirelli - La casa della P lunga porterà in Giappone gli pneumatici più duri del suo range: i P Zero Orange hard e i P Zero White medium. Questa combinazione è particolarmente adatta a rispondere alle sfide di questo famoso tracciato, collocato nel bel mezzo del Giappone, vicino a Nagoya, noto anche per le curve particolarmente veloci, come la 130R e la Spoon, che incidono notevolmente sul consumo e sul degrado delle gomme.

Meteo - La pioggia è attesa solo per le prove del venerdì con l’80% di possibilità che le precipitazioni condizioneranno le prime tre ore di libere mentre per il sabato e la domenica non dovrebbe piovere con temperature che oscilleranno tra i 14 e i 24 gradi e un’umidità che potrebbe toccare il valore del 61%.

Il programma del weekend - La copertura televisiva sarà gestita unitamente da Sky Sport F1 Hd e Raisport per le dirette di prove libere, qualifiche e gara. Questo il programma del Gran Premio del Giappone 2013.

Venerdì 11 ottobre
03.00-04.30: GP Giappone, prove libere 1 (Sky Sport F1 Hd e RaiSport 1)
07.00-08.30: GP Giappone, prove libere 2 (Sky Sport F1 Hd e RaiSport 1)

Sabato 12 ottobre
04.00-05.00: GP Giappone, prove libere 3 (Sky Sport F1 Hd e RaiSport 1)
07.00: GP Giappone, qualifiche (Sky Sport F1 Hd e Rai 2)

Domenica 13 ottobre
08.00: GP Giappone, gara (Sky Sport F1 Hd e Rai 1)

foto homepage: lotusf1team

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews