Gp di Malesia: Lorenzo si laurea campione ma la gara è un Vale-show

Toni Elias è il primo campione del mondo nella storia della Moto2

di Mara Guarino

Lorenzo è campione del mondo in MotoGp

Sepang Lorenzo conquista il titolo al primo match-ball. Lo fa centrando un terzo posto, che, forse, diranno i suoi detrattori, è un po’ poco a fronte della vittoria del suo più acerrimo rivale in pista, Valentino Rossi. Perché la sua storia ci insegna, la MotoGp è anche una battaglia psicologica e per Vale tornare alla vittoria proprio nel giorno della consacrazione di Lorenzo conta, e anche molto. Insomma, le premesse per un finale infuocato ci sono tutte. Aldilà della classifica, che oggi ha emesso la sua sentenza su questa stagione 2010.

LA GARABuona la partenza di Lorenzo, pessima quella di Valentino, che, dopo il primo giro, è solo nono. Fa peggio Casey Stoner, caduto ancor prima di vedere la linea del traguardo. Mentre Jorge se la deve vedere con Dovizioso, che fa di tutto per strappargli la leadership della corsa, in un paio di giri il Dottore è già virtualmente sul podio. La rimonta è servita a suon di sorpassi e caschi rossi! Rossi è una furia: nel mirino, la coppia di testa. A 12 giri dal termine, la svolta: Dovizioso supera il maiorchino, che fa un piccolo errore nel tentativo di resistere. A questo punto, Rossi gli è addosso ed in effetti impiega poco a sorpassarlo. Il giro dopo, è subito pronta la replica su Andrea. Quale modo migliore per rovinare la festa di Lorenzo, se non quello di vincere? Ma Dovizioso non molla: qui in Malesia la tenuta fisica conta parecchio e Vale non è certo al top della sua forma. I due italiani sono quindi pronti a darsi battaglia e non sarebbe male rivedere un finale trepidante come quello di Motegi. Lorenzo decide invece che non sarà della partita. Il terzo posto può bastare per festeggiare degnamente il mondiale.  E se Jorge ha raggiunto il suo obbiettivo, Rossi può dire lo stesso: il Dottore vince e lancia un chiaro messaggio al neocampione del mondo. L’ora della rivincita è vicina!

Toni Elias, fresco vincitore della Moto2

MOTO2 –  Anche Toni Elias è campione del mondo, il primo nella storia di questa nuova categoria. Lo spagnolo corona quindi con il primo titolo della sua carriera una stagione straordinariamente positiva, anche se iniziata con il rammarico di aver dovuto lasciare la classe regina. A condividere con lui la gioia di questo risultato proprio quel Fausto Gresini che, pur avendogli preferito  in MotoGp Simoncelli e Melandri, ha sempre creduto nelle sue potenzialità. Il Gp di Malesia riserva però parecchie soddisfazioni anche ai piloti italiani: a podio vanno infatti Rolfo, De Angelis e Iannone.

125 –  A questo punto, l’ottava di litro è l’unica categoria che promette di regalare ancora emozioni per l’assegnazione del titolo. Con la vittoria conquistata oggi, Marc Marquez riagguanta la vetta della classifica ma i punti di distacco dagli inseguitori lo lasciano poco tranquillo: solo 3 lunghezze su Terol, appena 12 su Espargaro. E sono proprio i suoi principali avversari a salire con lui sul podio, anche se con posizioni invertite rispetto alla classifica generale. Insomma, per il verdetto finale c’è ancora da attendere, probabilmente fino a Valencia.

Appuntamento la  settimana  prossima in Australia per il Gran Premio di Phillip Island.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews