Governo Monti: la manovra è quasi pronta

Mario Monti (dirittodicritica.com)

Nonostante il lavoro di Monti non sia ancora del tutto concluso, iniziano a farsi largo le prime indiscrezioni relative alla manovra che sarà presentata lunedì in Parlamento. Alle misure che dovranno traghettare l’Italia fuori dalla crisi mancherebbero ormai solo gli ultimi ritocchi: fissato quest’oggi l’incontro con i segretari dei partiti che reggono la maggioranza, previste invece per domani le consultazioni con le parti sociali.

Stando alle ultime voci trapelate, il valore finale della manovra potrebbe innanzitutto subire un ulteriore rialzo, arrivando a toccare quota 25 miliardi di euro, contro i 20 inizialmente previsti. Alle tasse si affiancheranno i tagli, che andranno a colpire soprattutto sanità e trasporti. In particolare, il taglio di 2,5 miliardi al Fondo sanitario nazionale, originariamente previsto  per  l’agosto del 2013, potrebbe essere anticipato di un anno.

Quasi certo ormai anche il ritorno dell’Ici sulla prima casa, cui dovrebbe affiancarsi una sorta di “super-Ici” per i possessori di ulteriori immobili.  Malgrado non si parli di alcuna patrimoniale vera e propria, sarebbe poi allo studio anche un’imposta che andrebbe a colpire i possessori di barche o di altri beni ritenuti di lusso.

Resta  ancora nel dubbio il possibile ulteriore rialzo dell’Iva. Unica magra consolazione riguarderebbe la  possibilità di vincolare l’aumento di alcune aliquote all’attivazione della clausola di stabilità prevista dalla delega fiscale. Appare viceversa decisamente più scontato l’aumento delle aliquote Irpef, che dovrebbero salire di un massimo di 3 punti percentuali per coloro che oggi si trovano negli scaglioni al 41 e al 43%.

Sul fronte del rilancio economico, si investirà invece molto sulle liberalizzazioni. Si dà ad esempio ormai per scontata la liberalizzazione dei giorni e degli orari di apertura degli esercizi commerciali. Provvedimenti ad hoc anche per farmacie, carceri e distributori di carburante. Previsti inoltre aiuti per le piccole imprese; al vaglio anche la semplificazione delle procedure inerenti l’edilizia abitativa.

A questo punto, dunque, non resta che attendere l’ufficializzazione del pacchetto anti-crisi prevista per l’inizio della prossima settimana. Nella serata di martedì, invece, Monti e alcuni esponenti del suo governo useranno il salotto di Bruno Vespa per spiegare direttamente agli italiani le misure più significative di questa manovra.

Redazione

Foto homepage via: imille.org

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews