Google Glass, pronto l’utilizzo nelle ambulanze

Dopo essere entrati nelle sale operatorie, i Google Glass sono pronti a salire in ambulanza. Invieranno i video registrati al pronto soccorso

Google glassI Google Glass entrano in ambulanza. Dopo l’avvio di numerosi progetti riguardanti il loro uso nelle sale operatorie e nelle università, ora gli occhiali speciali di Google verranno usati anche durante il trasporto del paziente in ospedale. Il progetto è stato lanciato a Chicago, e a beneficiarne saranno i paramedici della MedEx Ambulance Service, che li useranno per registrare video da inviare ai chirurghi del pronto soccorso. In questo modo, sarà più facile per questi ultimi preparare gli interventi con precisione, potendo contare su una valutazione tempestiva e “in prima persona” del caso.

IN SALA OPERATORIA – Il supporto sulle ambulanze è solamente l’ultima delle molteplici applicazioni che i Google Glass stanno trovando in campo medico. L’Università di Stamford ad esempio ha da tempo stretto un accordo con CrowdOptic per trasmettere video in diretta dalla sala operatoria, e in particolare dallo sguardo del chirurgo che indosserà i Google Glass, in modo tale da garantire una formazione migliore e più diretta ai propri studenti.

LE APPLICAZIONI IN ITALIA – Anche le cliniche italiane si stanno attrezzando per beneficiare dei vantaggi forniti dall’uso dei Google Glass in medicina. L’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano già ad aprile ne ha disposto l’utilizzo come strumento di formazione durante un corso di Emodinamica e Cardiologia interventista, consentendo ad un team di specialisti di monitorare a distanza il lavoro svolto dal chirurgo in sala operatoria.

GOOGLE GLASS COMODI E FUNZIONALI – Com’è noto, si tratta di un dispositivo che viene montato su dei semplici occhiali, lasciando quindi le mani dei chirurghi libere. Inoltre, grazie all’app realizzata da VitalMedicals, è possibile inviare agli occhiali i parametri vitali del paziente, compresi gli allarmi in caso di valori preoccupanti. Si ipotizza che nell’immediato futuro sarà possibile al chirurgo di visualizzare tramite comandi vocali i risultati di radiografie, ecografie, e di tutte le analisi di cui necessita durante l’operazione. In questo modo il chirurgo potrà avere i dati richiesti sempre in tempo reale, guadagnando così del tempo, senza dubbio prezioso in momenti così delicati.

Carlo Perigli
@c_perigli


Foto: tuttoandroid.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews