Gli spettacoli teatrali a Roma e Milano nel mese di ottobre

Prendo in prestito tua moglie

Prendo in prestito tua moglie

È cominciato il mese di ottobre e finalmente i teatri hanno ufficialmente riaperto le loro porte con gli inizi delle nuove interessantissime stagioni. Anche questo mese la rubrica di Wake Up News ha selezionato per voi i migliori spettacoli teatrali in scena sui palcoscenici di Roma e Milano, così da rendere più calde e gioiose queste prime giornate autunnali.

ROMA – Nella città capitolina si comincia a suon di risate con lo spettacolo Prendo in prestito tua moglie, scritto e diretto da Luca Franco, in scena al Teatro de’ Servi dal 7 al 12 ottobre. Una commedia basata su equivoci e segreti familiari, destinati a venire allo scoperto, in cui i protagonisti Valerio e Nicola, sono due amici dirimpettai: il primo è sposato con Marta, mentre il secondo è omosessuale e vive con Leonardo. La tragicommedia comincia con l’arrivo del padre di Nicola, ignaro dell’omosessualità del figlio e giunto in città per conoscere la sua fantomatica e millantata fidanzata; il ragazzo sarà così costretto a chiedere Marta in prestito al vicino di casa, dando il via ad una serie di gelosie e gag che lasceranno il pubblico senza fiato dalle risate.

Per un mese intero, dal 16 ottobre al 16 novembre, sul palcoscenico del Teatro degli Audaci andrà in scena la piéce Novecento, diretta da Pablo Maximo Taddei e tratta dal celeberrimo monologo scritto da Alessandro Baricco. La storia nota è interamente incentrata sull’affascinante personaggio di Danny Boodman T.D. Lemon Novecento, abbandonato sul transatlantico Virginian, che diverrà la sua casa e l’esperienza più preziosa ed emozionante della sua vita. Pianista dalle doti straordinarie, le sue avventure sono raccontate dal narratore Tim Tooney, musicista a sua volta, che incontra Denny sulla nave, diventandone il più caro amico. È l’amico a raccontare la magia delle mani di Danny, pianista eccelso per la grande emozione suscitata dalla sua musica, figlia di passioni e sorrisi, di forza interiore e di incredibile malinconia. Lo spettacolo teatrale di Taddei riprende questa incredibile magia grazie ad un’intrigante scenografia cupa e nebbiosa, in cui a risaltare saranno le luci, le voci ed i suoni della musica e dell’anima.

Il Vizietto - La Cage aux Folles

Il Vizietto – La Cage aux Folles

Altre risate al Teatro Sistina dove, dal 21 ottobre al 2 novembre, protagonista del palco sarà la commedia musicale più divertente di tutti i tempi: Il Vizietto – La Cage aux Folles. Raccontata in modo anticonvenzionale ed esilarante, la piéce mette in scena l’Amore con la A maiuscola, proiettato in uno stravagante locale della Costa Azzurra anni ’70: capolavoro assoluto della cinematografia del ’78, divenuto poi musical nel 1983, Il Vizietto ha ottenuto successi internazionali clamorosi, vincendo anche numerosi Oscar del Musical; finalmente lo spettacolo approda in Italia grazie al riadattamento del maestro Massimo Romeo Piparo che, per la sua opera, ha scelto come protagonisti Enzo Iacchetti e Marco Columbro. Musica, danze, colori e risate saranno i protagonisti di questo grande evento teatrale assolutamente da non perdere.

Beatles Submarine

Beatles Submarine

MILANO – Gli spettacoli teatrali di Milano cominciano invece con la musica: dall’8 al 19 ottobre andrà in scena, al Piccolo Teatro Strehler, Beatles Submarine. Lo spettacolo, variopinto e originale come i protagonisti di cui si parla, affronta la autentica beatlemania, raccontata e rivisitata da Neri Marcorè, dal suo talento e dalle sue interpretazioni stralunate e affascinanti, e dalla musica dirompente della Banda Osiris. Lo spettacolo è un inno alla gioia e all’indagine psichedelica di una delle più grandi band di sempre, divenuta leggenda musicale indimenticabile e inimitabile. Beatles Submarine racconta la biografia dei musicisti e, al tempo stesso, l’incredibile esplosione di consensi che fece dei Fab Four un vero e proprio modello culturale e di vita.

Di tinte ironiche e allegramente amare si tinge il Teatro Litta, palcoscenico, dal 16 al 26 ottobre, dello spettacolo La coscienza di Zeno spiegata al popolo, scritto da Stefano Dongetti e diretto da Paolo Rossi. Spregiudicata rilettura del leggendario romanzo di Italo Svevo, la piéce mescola i grandi classici con la contemporaneità culturale e sociale, attraverso una rivisitazione in chiave pop e rock del grande mondo letterario del Novecento: spazio quindi anche per James Joyce, Umberto Saba e tutti coloro che hanno scritto le pagine dei più importanti libri del secolo scorso. Lo spettacolo si trasforma così in un viaggio altalenante e divertente attraverso la cultura nuova e quella del passato, in una montagna russa che spazia tra il mito e la realtà.

La coscienza di Zeno spiegata al popolo

La coscienza di Zeno spiegata al popolo

Grande classico invece al Teatro Filodrammatici dove, dal 23 ottobre al 2 novembre, andrà in scena Il Giardino dei ciliegi di Anton P. Cechov. Messo in scena dall’Associazione Culturale Teatro Ma lo spettacolo sorge per mano del regista Benedetto Sicca, il quale ha composto la nota opera attraverso un collage di tappe laboratoriali, in cui Il Giardino dei ciliegi è stato raccontato e spiegato in relazione al declino morale vissuto ai giorni nostri. Cechov così, ancora una volta, diventa precursore e perfetto narratore della società contemporanea e diventa il modello di partenza per raccontare il mondo attraverso l’arte del teatro.

Alessia Telesca

foto: globalpress.it; infinitoviaggi.it; cinquequotidiano.it; teatrolitta.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews