Gli smarthpone ci rendono uguali a Pollicino

Duro attacco alle nuove tecnologie.

Secondo infatti le parole di Francesco Pizzetti, presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, “con gli smartphone ognuno di noi è, quasi sempre inconsapevolmente, un Pollicino che ha in tasca il suo sacchetto di sassolini bianchi che escono uno ad uno per segnarne gli spostamenti”.

Pizzetti, dalla sala della Lupa di Montecitorio, in occasione della relazione annuale ha anche aggiunto: ”I rischi connessi agli smartphone e alle loro applicazioni derivano essenzialmente dal fatto che i nostri telefonini sono costantemente localizzati, e che il gran numero di dati e informazioni in essi contenuti, dalle rubriche telefoniche all’agenda, dalle foto alle annotazioni, possono essere conosciuti, trattati, conservati, utilizzati da soggetti dei quali non abbiamo consapevolezza né controllo”.

Il Garante ha inoltre sottolineato il ruolo della società in tutto questo, spiegando comem in Italia il lavoro da fare deve essere molto di più enucleando due importanti condizioni per una libertà di stampa e privacy più pura: l’esercizio esclusivo del ruolo dei giudici solo all’interno dei processi e il rispetto, da parte degli operatori della comunicazione, dei principi legati alla loro professione.

Adriano Ferrarato

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews