Giro d’Italia LIVE,diretta 8a tappa

Prime salite vere al Giro d'Italia 2014, con una tappa in memoria di Marco Pantani sulle sue strade di casa: sarà già sfida Evans - Quintana?

Giro-dItalia-2014-Percorso


Montecopiolo – Il Giro d’Italia 2014 entra nel vivo: da oggi i favoriti potranno darsi battaglia sul terreno tradizionalmente decisivo nelle corse a tappe, la salita.
Il primo vero arrivo in salita del Giro 2014 giunge in una tappa speciale, dedicata a Marco Pantani e corsa sulle sue strade di case, su quelle rampe che l’hanno visto crescere come ciclista e come scalatore: WakeupNews seguirà in diretta tutti i 179 km della Foligno-Montecopiolo, raccontando la prima sfida tra i favoriti del Giro d’Italia 2014.

MEMORIAL – Son passati dieci anni dalla morte di Marco Pantani ma il suo ricordo è ancora forte tra gli appassionati di ciclismo; il Giro d’Italia ha deciso di onorarlo percorrendo alcune delle salite che l’hanno consacrato. Oggi si salirà sul Cippo di Carpegna, la salita che il Pirata percorreva da Cesenatico in allenamento, fin da ragazzino: una salita vera, che darà il via alla corsa. Lungo tutta la rampa ci si attendono striscioni e immagini per dedicare questa salita a Marco Pantani.

giro

Il percorso dell’ottava tappa del Giro d’Italia 2014 (gazzetta.it)

PERCORSO – Carpegna è una salita ardua, con tratti al 10% e punte del 14%; a seconda di cosa dirà il meteo, però, potrebbe essere determinante la discesa, che non è facile e metterà a dura prova i corridori.
La salita per Montecopiolo, invece, è spezzata in due parti: si parte con la rampa che porta al Villaggio del Lago, una salita di 9 km per un gran premio della montagna di seconda categoria; dopo un’altra breve discesa molto tecnica, toccherà all’arrivo, con otto chilometri di salita e tratti al 13%, proprio nel finale.

EVANS E QUINTANA – Sono i due principali favoriti della corsa, al momento, e l’australiano ha dimostrato di saper correre contando anche sull’esperienza, guadagnando oltre 50’’ in seguito alla rovinosa caduta che aveva coinvolto buona parte del gruppo, in un modo o nell’altro. In queste prima tappe di Giro l’australiano è stato il più convincente, vedremo se avrà il fondo per la terza settimana e la gamba per le salite.
Il colombiano Quintana, invece, è atteso proprio sulle montagne: lo scorso anno al Tour mise in difficoltà anche Froome, sulle cime del Giro potrebbe fare la differenza. Lo scontro annunciato, fin da oggi, è tra loro due.

giro

Fabio Aru, possibile sorpresa italiana (isola24sport.it)

AZZURRI – Una pagina a parte meritano gli italiani in corsa: Scarponi è uscito ammaccato dalle cadute ma tiene bene in classifica, così anche Basso e Pozzovivo; per lo scalatore in maglia francese oggi si apre la possibilità di conquistare anche la tappa. A tener bene, invece, è stato Fabio Aru: il giovane della Astana, che in teoria sarebbe qui per assistere Scarponi, si è dimostrato preciso e resistente, dovrà dimostrare sulle salite vere di tenere con i migliori. La sorpresa e la speranza azzurra per questo Giro potrebbe essere proprio lui.

RODRIGUEZ – Neppure questa volta “Purito” Rodriguez porterà a casa la maglia rosa: a costringerlo a lasciare il Giro, prima della tappa di ieri, la caduta di giovedì, le cui conseguenze gli hanno impedito di ripartire. Due costole rotte, questo l’esito degli accertamenti: per Rodriguez il sogno rosa si allontana.
Per la Katusha, invece, una caduta disastrosa: oltre al capitano, sono stati costretti al ritiro anche Giampaolo Caruso e Angel Vicioso, che si è addirittura fratturato un femore.

CLASSIFICA – Michael Matthews ha difeso fin qui la maglia rosa, riuscendo anche a strappare un inatteso successo dopo una salita; per un ragazzo cresciuto come velocista, un traguardo di tutto rispetto. Oggi, salvo sorprese, dovrà abdicare. Le due salite in programma sono, sulla carta, troppo ostiche per le sue qualità. Il favorito per indossare la maglia rosa stasera, quindi, è il connazionale Evans ma i chilometri di salita potrebbero anche scegliere un diverso leader; oppure, per la prima volta in questo Giro 2014, una fuga potrebbe andare in porto.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews