Giro d’Italia: finalmente un italiano a segno

Pozzato si aggiudica una tappa vivacizzata nel finale dai big beffati a L’Aquila da una fuga-bidone

di Marco Fiorilla

Filippo Pozzato

È un gran bel Giro! Stravoltasi la classifica nella tappa con arrivo a L’Aquila grazie a una giornata da lupi e a una fuga con dentro più di 50 corridori, cosa rara nel ciclismo, ieri i big si sono parzialmente riscattati andando a vivacizzare una tappa finalmente baciata dal sole e destinata sulla carta a diventare l’ultimo facile boccone per i velocisti del gruppo.

È bastata infatti una collinetta posta a 10 km dall’arrivo di Porto Recanati per stuzzicare le ruote di tutti i delusi della tappa di ieri. Riassorbiti i 3 fuggitivi della prima ora Flens, Kaisen e Krivtsov, si presagiva l’arrivo in volata ma è bastato uno scatto di Garzelli per infiammare la corsa. Il portacolori dell’Acqua&Sapone si è portato dietro tutti i grandi del Giro: Basso, Nibali, Vinokourov, Scarponi e Cunego. Restavano dietro Evans più tutti coloro che dopo la tappa di ieri si erano ritrovati nelle prime posizioni della classifica, vale a dire la maglia rosa Porte, Sastre, Arroyo e Wiggins.

Evans cercava di rientrare inutilmente e il nervosismo lo portava ad accendere due scaramucce con Mazzanti e Righi che intendevano proteggere i loro compagni in fuga. I fuggitivi hanno guadagnato anche più di 20” ma all’arrivo il vantaggio finale era di 10”. Non tantissimi ma ottimi per ricominciare a pensare con ottimismo alla classifica dopo la giornataccia de L’Aquila.

A vincere finalmente un italiano, il campione d’Italia Pippo Pozzato, che nel convulso finale ha mantenuto la calma e regolato in volata il drappello. Oggi si arriva nella città di Pantani, Cesenatico. La tappa sarà lunga 223 km e presenta l’impegnativo Barbotto a 50 km dall’arrivo. Prepariamoci ad altre sorprese.

Foto via Padova24ore.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Giro d’Italia: finalmente un italiano a segno

  1. avatar
    Anonimo 21/05/2010 a 10:39

    volevo complimentarmi con la redazione settore sport, per come sta seguendo ogni giorno questa manifestazione, che è una delle più belle in Italia, per i ricordi che porta con sé per il suo significato storico

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews