Giro d’Italia, 20a tappa: lo Zoncolan a Rogers, Quintana in trionfo

Giro d'Italia, 20a tappa sullo Zoncolan a Rogers: Quintana conserva la maglia rosa e domani sarà trionfo a Trieste

rogers-giro-d-italia-zoncolan

Michael Rogers (@giroditalia)

Rogers fa il bis sullo Zoncolan, Quintana conserva la maglia rosa e si prepara alla passerella di domani: nella 20a tappa del Giro d’Italia da Maniago al Monte Zoncolan l’australiano Michael Rogers del Team Tinkoff Saxo bissa la vittoria dell’11a tappa con una fuga in solitaria, così come in solitaria aveva vinto a Savona. Quintana finisce dietro oltre di 3 minuti, ma controlla senza problemi Uran e Aru e porta a casa la maglia rosa ormai definitiva.

BONGIORNO E IL TIFOSO SCELLERATO - La salita più dura d’Europa. Così viene considerata dagli addetti ai lavori l’ascesa al Monte Zoncolan dal versante di Ovaro. I 10km che portano alla cima sono un vero e proprio calvario con pendenza media dell’11,9% e massima del 22%. Il tratto più difficile è quello che va dal secondo al sesto chilometro con pendenza media del 15,4%. I meno dotati in salita rischiano di dover mettere il piede a terra e continuare spingendo la propria bici. E’ quello che succede a Francesco Manuel Bongiorno, ma non per colpa sua: in fuga nel gruppo di testa sulla salita decisiva, il 23enne del  team Bardiani Valvole-CSF Inox viene danneggiato da un idiota spacciatosi per tifoso. Nel momento di massimo sforzo il tifoso spinge Bongiorno che perde l’equilibrio, sgancia il piede dal pedale, “rompe” il passo ed è costretto a ripartire quasi da fermo nel punto di massima pendenza della salita, abbandonando i sogni di vittoria.

IL TRIONFO DI ROGERS E QUINTANA - Al traguardo a braccia alzate ci arriva quindi Michael Rogers, ma il vero e definitivo vincitore del Giro è Quintana. Sempre vigile, sempre attento, il colombiano non concede possibilità di replica né ad Uran né ad Aru che, anzi, va in difficoltà sull’ultima salita e cede qualche secondo, ma non il gradino più basso del podio. Il sardo domani si prenderà gli applausi di tutta l’Italia sul traguardo di Trieste.

DOMANI PASSERELLA FINALE - Sullo Zoncolan, invece, l’australiano Rogers precede un eccellente Pellizzotti, arrivato a 49”, e proprio lo sfortunato Bongiorno. Il ciclista calabrese ha commentato amareggiato ma misurato all’arrivo: «C’è molta amarezza. Sono contento di un terzo posto, però sul tratto più duro della salita ripartire quando sei al limite è difficile. È tutto un giro che mi gira male. Mi ero espresso bene, è ancora sfortuna. Devo ringraziare la squadra che mi ha supportato». Incalzato sul tifoso che gli ha fatto perdere l’equilibro commenta così: «Forse il tasso alcolemico era un po’ troppo alto. La gente è la nostra forza ma deve rispettarci». La sfortuna di un giovane italiano, il dominio del suo coetaneo colombiano.

Le due facce di un Giro d’Italia che domani saluta tutti: Gamona del Friuli – Trieste, 172 km di pura formalità che, come da tradizione, non apporteranno cambiamenti alla classifica generale. Il circuito cittadino della città giuliana sarà da ripetere otto volte e consentirà ai corridori rimasti in gara di godersi a pieno il bagno di folla degli appassionati che coloreranno le strade triestine.

ORDINE D’ARRIVO:

1. Rogers in 4h41’55″
2. Pellizzotti a 38″
3. Bongiorno a 49″
4. Roche a 1’35″
5. Bookwalter a 1’37″
6. Chalapud a 1’46″
7. Preidler a 1’52″
8. Monfort a 2’12″
9. Cataldo a 2’24″
10. Gescke a 2’37″

CLASSIFICA GENERALE:

1. Quintana in 83h50’25″
2. Uran a 3’07″
3. Aru a 4’04″
4. Rolland a 5’46″
5. Pozzovivo a 6’41″
6. Majka a 7’13″
7. Kelderman a 11’09″
8. Evans a 12’00″
9. Hesjedal a 13’35″
10. Kiserlovski a 15’49″

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews