Giro d’Italia 2014: Kittel trionfale, una volata su Belfast

Il tedesco si aggiudica la seconda tappa del Giro, ancora a Belfast; Matthews nuova maglia rosa, domani si va a Dublino

giro

Marcel Kittel sul traguardo di Belfast (sportal.it)

Belfast – La prima tappa in linea del 97° Giro d’Italia è andata a Marcel Kittel, autore di uno sprint trionfale sul traguardo di Belfast.
Un arrivo in volata, come tutti si aspettavano, in questo secondo giorno irlandese della corsa rosa, che domani passerà a sud e toccherà Dublino.

PROGRESSIONE STRAORDINARIA – Il capolavoro di Kittel è stato tutto sul rettilineo del traguardo, stranamente breve per una grande corsa a tappe: lungo i 270 metri che conducevano all’arrivo, il tedesco ha rimontato da una posizione non favorevole e ha staccato tutti i rivali, dimostrandosi incredibilmente superiore ai rivali, tanto da staccare dalla sua ruota il più titolato dei rivali, il francese Nacer Bouhanni.
Alle loro spalle Nizzolo, Viviani e Ferrari, che donano il primo colore azzurro all’ordine d’arrivo della prima tappa in linea.

FUGA E VOLATA – La tappa è stata animata da una lunghissima fuga, destinata però a estinguersi all’avvicinarsi della volata; le squadre dei velocisti hanno tenuto sotto abile controllo la corsa per duecento chilometri, scattando poi sui fuggitivi in vista del traguardo. Un copione prevedibile e tipico delle tappe di pianura nella grandi corse a tappe, dal quale neppure oggi ci si è distaccati. Il più resistente, l’olandese Tjallingii, ha anche trionfato sui due gran premi della montagna di oggi, conquistando la prima maglia azzurra del Giro 2014.

giro

Sven Tuft, ieri in rosa, oggi quarto in classifica (gazzetta.it)

MAGLIA ROSA, MAGLIA ROSSA – Poca influenza del podio sulla classifica generale, considerando che gli abbuoni al traguardo – 10’’ al primo, 6’’ al secondo, 4’’ al terzo – non hanno consentito a nessuno di avvicinare seriamente i corridori della Orica; tuttavia, avendo questi lo stesso tempo dopo la cronometro a squadre di ieri, sono stati i piazzamenti di oggi a stabilire la nuova classifica, donando il simbolo del primato a Michael Matthews, velocista australiano, distante dal podio ma davanti al collega Sven Tuft. L’australiano, poi, ha anche approfittato di un buco nel gruppo, strappando altri 3’’ in classifica ai compagni e mettendosi virtualmente al sicuro anche per domani.
Kittel invece vestirà domani la maglia rossa della classifica a punti: il tedesco vorrebbe portarla fino a Trieste ma sulla sua strada troverà le molte salite della terza settimana e

DOMANI – La terza tappa in terra di Irlanda del Giro 2014 toccherà domani la capitale della Repubblica irlandese, l’Eire: a Dublino ci si attende un nuovo arrivo in volata, con possibilità di altro cambio di maglia ma difficilmente vedremo grossi sconvolgimenti in classifica generale. Per gli scossoni dovremo attendere la prossima settimana.

GIRO D’ITALIA 2014 – SECONDA TAPPA

ORDINE D’ARRIVO
1 – Marcel Kittel (Ger – Gia) 5h 13’ 12’’
2 – Nacer Bouhanni (Fra – Fdj) s.t.
3 – Giacomo Nizzolo (Ita – Tfr) s.t.
4 – Elia Viviani (Ita – Can) s.t.
5 – Roberto Ferrari (Ita – Lam) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Michael Matthews (Aus – Oge) 5h 37’ 54’’
2 – Luke Durbridge (Aus – Oge) a 3’’
3 – Ivan Santaromita (Ita – Oge) a 3’’
4 – Svein Tuft (Can – Oge) a 3’’
5 – Pieter Weening (Ned – Oge) a 3’’

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews