Giro d’Italia, 19a tappa: Quintana vince anche la crono, vola Aru: 3° nella generale

Nella 19a tappa del Giro d'Italia Quintana ipoteca la maglia rosa vincendo la crono. Strepitoso Aru, secondo a 17'' dal colombiano e adesso sul podio della classifica generale. Domani lo Zoncolan

quintana-giro-d-italia-crono

Nairo Quintana nella cronometro di Bassano del Grappa (@giroditalia)

Nairo Quintana si va a prendere la maglia rosa definitiva, Fabio Aru fa sognare di nuovo l’Italia ciclistica: nella 19a tappa del Giro d’Italia, la cronoscalata di 26,8 km da Bassano del Grappa a Cima Grappa, il colombiano del Team Movistar ha messo l’ipoteca definitiva sulla corsa rosa staccando tutti. Ma lo scalatore sardo della Astana gli ha resistito con una prova strepitosa, collezionando un distacco di soli 17”, che lo proietta sul podio della classifica generale.

URAN CEDE - Il percorso della crono vedeva una prima parte pianeggiante di 7 km, poi l’inizio dell’ascesa verso Cima Grappa (19.3 km, GPM 1a cat.), inizialmente con pendenze costanti tra il 6% ed il 9%, poi un breve di alleggerimento presso Campo Croce e verso il finale la parte più impegnativa, con picchi fino al 14%. Ed è proprio in questo tratto che è andato in crisi il 2° in classifica Rigoberto Uran, che ha ceduto al nostro Aru oltre un minuto, consentendogli di portarsi a soli 31 secondi nella classifica generale e mettendolo in condizione di sferrare un attacco almeno al secondo gradino del podio nel tappone di domani, con il temutissimo Zoncolan.

Grande soddisfazione per Quintana, nonostante le polemiche degli ultimi giorni: «Abbiamo avuto una giornata spettacolare – ha detto ai microfoni Rai – avevo ottime sensazioni e le ho sfruttate tutte. Domani vedremo come sarà la tappa e cercheremo di controllarla molto bene grazie alla grande squadra che abbiamo. E poi vedremo se potremo tentare anche qualcosa».

giro-d-italia-aru-crono

Fabio Aru (@giroditalia)

ARU, ATTACCO AL SECONDO GRADINO - Contento anche Aru, rivelazione di questo Giro d’Italia: «Ho dato il massimo, questa è una salita che mi ha regalato la prima vittoria da Under 23, una salita storica a cui sono molto affezionato. Sono contentissimo, veramente. Adesso sono sul podio? Vivo giorno per giorno, mancano ancora due tappe importati, vedremo. Se mi aspettavo di essere già al livello dei più forti? No assolutamente». Domani si corre da Maniago allo Zoncolan, 167 km con 3 terribili Gran Premi della Montagna. Gli ultimi fuochi d’artificio prima della passerella finale.

ORDINE D’ARRIVO

1 – Nairo Quintana (COL-Movistar)
2 – Fabio Aru (ITA-Astana) a 17”
3 – Rigoberto Uran (COL-Omega Pharma) a 1’26”
4 – Pierre Rolland (FRA-Europcar) a 1’57”
5 – Domenico Pozzovivo (ITA-Ag2r) a 2’24”
6 – Franco Pellizotti (ITA-Androni) a 3’22”
7 – Rafal Majka (POL-Tinkoff) a 3’29”
8 – Sebastian Henao (COL-Sky) a 3’48”
9 – Tim Wellens (BEL-Lotto) a 4’00”
10 – Dario Cataldo (ITA-Sky) a 4’10”
Cadel Evans (AUS-BMC) a 4’26”
Wilco Kelderman (NED-Belkin) a 4’35”
Ryder Hesjedal (CAN-Garmin) a 5’22”

CLASSIFICA GENERALE

1 – Nairo Quintana (COL-Movistar)
2 – Rigoberto Uran (COL-Omega Pharma) a 3’07”
3 – Fabio Aru (ITA-Astana) a 3’48”
4 – Pierre Rolland (FRA-Europcar) a 5’26”
5 – Domenico Pozzovivo (ITA-Ag2r)a 6’16”
6 – Rafal Majka (POL-Tinkoff) a 6’59”
7 – Cadel Evans (AUS-BMC) a 9’25”
8 – Wilco Kelderman (NED-Belkin) a 9’29”
9 – Ryder Hesjedal (CAN-Garmin) a 10’11”
10 – Robert Kiserlovski (CRO-Trek) a 13’59”

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews