Giro d’Italia, 19a tappa: acuto di Kreuziger, Hesjedal spaventa la rosa

Roman Kreuziger (cykloplanet.cz)

Che la tappa di oggi avrebbe dato uno scossone alla classifica, se lo aspettavano un po’ tutti; ma che la corsa andasse nella direzione di Kreuziger per la vittoria di tappa e di Hesjedal per il podio di Milano, se lo aspettavano davvero in pochi.

19° tappa, Treviso – Alpe di Pampeago: 198 km di corsa, più di 50 in salita. Si scalano, nell’ordine: la Sella di Roa (7 km al 6,5% di pendenza media e 11 di massima), il Passo Manghen (20 km al 7,4% e 15% di massima), il Passo di Pampeago (10 km al 9,7% e 16% di massima), il Passo di Lavazè (6,3 km all’8,6% e massima al 13), Alpe di Pampeago (7,7 km al 9,8% di pendenza media e 16% di massima). Insomma, il classico tappone di fine giro.

Parte il solito drappello di uomini lontani dalle posizioni di testa, composto da vecchi leoni, come Sella e Garate, ruote veloci, come Ventoso e Haedo, nuove speranze, come Pirazzi. Dietro, nel gruppo maglia rosa, la solita routine: la Astana che vede anche Tiralongo staccarsi, la Lampre che continua a giocare di rimessa, la maglia rosa Rodriguez che non ha interesse nel tirare, la Liquigas che è quasi costretta a farlo, considerando le caratteristiche da “diesel” del suo capitano, Ivan Basso.

Ci si avvia, dunque, verso l’ultima salita ed un finale scontato, ma desiderato da tutti gli italiani: i battistrada ripresi, Kreuziger che conferma la crisi di Cortina, Rodriguez solitamente attardato nella terza settimana delle gare a tappe cui finora ha partecipato, Hesjedal troppo inesperto, la Liquigas che fa selezione e il duo italiano Basso/Scarponi a giocarsi tappa e classifica generale.

Invece, eccezion fatta per la fuga annullata, succede tutto il contrario: Kreuziger dimostra che quella di Cortina è stata solo una giornata storta, stacca tutti e si avvia verso la vittoria di tappa; la Liquigas tira il gruppetto ma non avviene quella selezione che solo Szmyd riusciva a garantire; Basso ci prova, non fa la differenza e arriva addirittura attardato al traguardo; Rodriguez resiste, approfitta del lavoro della Liquigas e prende ulteriori secondi ai suoi diretti inseguitori; Scarponi dimostra di essere in forte ripresa; ma soprattutto Hesjedal, non solo resiste con i migliori, ma li stacca, dimezza il suo vantaggio dalla maglia rosa e si candida per il gradino più alto di Milano, considerando le sue doti di cronoman che torneranno utili nell’ultima fatica del Giro.

Di mezzo, però, il Mortitolo e lo Stelvio di domani, per una tappa in cui Basso, Scarponi e Rodriguez dovranno inventarsi qualcosa per guadagnare secondi preziosi sul corridore sconosciuto venuto dal Canada, che sta acquistando, giorno dopo giorno, secondi e sicurezza in se stesso.

Antonio Giordano

ORDINE D’ARRIVO 19A TAPPA: TREVISO-ALPE DI PAMPEAGO, 198KM

1 KREUZIGER Roman CZE AST 6:18:03
2 HESJEDAL Ryder CAN GRM 6:18:22 distacco 0:19
3 RODRIGUEZ OLIVER Joaquin ESP KAT 6:18:35 distacco 0:32
4 SCARPONI Michele ITA LAM 6:18:38 distacco 0:35
5 POZZOVIVO Domenico ITA COG 6:18:46 distacco 0:43
6 BASSO Ivan ITA LIQ 6:18:58 distacco 0:55
7 URAN URAN Rigoberto COL SKY 6:19:00 distacco 0:57
8 NIEVE ITURALDE Mikel ESP EUS 6:19:21 distacco 1:18
9 PIRAZZI Stefano ITA COG 6:19:25 distacco 1:22
10 GADRET John FRA ALM 6:19:25 distacco 1:22

CLASSIFICA GENERALE

1 RODRIGUEZ OLIVER Joaquin ESP KAT 84:06:13
2 HESJEDAL Ryder CAN GRM 84:06:30 distacco 0:17
3 SCARPONI Michele ITA LAM 84:07:52 distacco 1:39
4 BASSO Ivan ITA LIQ 84:07:58 distacco 1:45
5 URAN URAN Rigoberto COL SKY 84:09:34 distacco 3:21
6 POZZOVIVO Domenico ITA COG 84:09:43 distacco 3:30
7 GADRET John FRA ALM 84:11:49 distacco 5:36
8 DE GENDT Thomas BEL VCD 84:11:53 distacco 5:40
9 HENAO MONTOYA Sergio Luis COL SKY 84:12:00 distacco 5:47
10 CUNEGO Damiano ITA LAM 84:12:22 distacco 6:09

Maglia rossa: Mark Cavendish
Maglia azzurra: Matteo Rabottini
Maglia bianca: Rigoberto Uran

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews