Giro 2013: Visconti regala il bis. Ora il trittico decisivo

giro visconti (bicibg.it)

La vittoria di Visconti sul Galibier (bicibg.it)

Vicenza – Una tappa di pianura con un finale veramente acceso, nel quale il gruppo si è frantumato e la corsa si è accesa; la vittoria ha arriso a Giovanni Visconti, che così bissa il successo di domenica sul Galibier.
Il merito per lo spettacolo è da accreditare alla salita di Crosara, decisiva con l’attacco di Di Luca, che per primo ha ripreso i fuggitivi, seguito da quello che Giovanni Visconti, che si è involato sino al traguardo. Per lui un bis importante al Giro 2013, che lo proietta in avanti per il resto della stagione.

La tappa – La fuga di giornata, partita dopo soli 200 metri dal via, non ha mai preso il largo. Tenuta sotto controllo dal gruppo, guidato dalle squadre dei velocisti più abili sulle colline, è stata risucchiata lungo l’ascesa verso Crosara. Lì, al ritmo forsennato del gruppo, s’è aggiunto l’allungo di Danilo di Luca, che ha rapidamente preso il comando della corsa. Alle sue spalle è poi giunto Visconti, che ha scollinato in solitaria, lasciando la compagnia lungo le rampe della salita.
Da lì al traguardo 18 chilometri di discesa e pianura; nel gruppo, privo di squadre in grado di controllare, si sono susseguiti gli scatti e questo ha favorito Visconti, che ha potuto tagliare il traguardo in solitaria e a braccia alzate. Per lui una vittoria che ribadisce lo splendido stato di forma e la ritrovata serenità mentale; finito il Giro, sembrerebbe per lui utile iniziare a preparare il Mondiale di Firenze.
Alle sue spalle Navardauskas, convinto di aver vinto la tappa, quindi tutto il gruppo maglia rosa. Nibali tiene la guida della classifica e da domani si farà sul serio, con le vere montagne in arrivo.

Montagne in vista – Clima permettendo, tre tappe decisive attendono il Giro d’Italia. Domani sarà il turno della cronoscalata di Polsa; venti chilometri non irresistibili in quanto a pendenze, che avrebbero probabilmente giovato a Wiggins. Sarà invece sfida tra Nibali, Evans e Uran, con un pronostico per niente facile.
Sulle tappe di venerdì e sabato, che dovrebbero arrivare rispettivamente a Val Martello e alle Tre cime di Lavaredo, rimane ancora l’incertezza climatica; la neve e il maltempo potrebbero costringere l’organizzazione ad altre variazioni di percorso, anche all’ultimo momento. Ma il Giro si deciderà in quei giorni.

Giro d’Italia – Diciassettesima tappa
Ordine d’arrivo
1 – Giovanni Visconti (Ita – Mov) 5h 15’ 34’’
2 – Ramunas Navardauskas (Ltu – Grs) a 19’’
3 – Luka Mezgec (Slo – Arg) s.t.
4 – Filippo Pozzato (Ita – Lam) s.t.
5 – Danilo Hondo (Ger – Rlt) s.t.

Classifica generale
1 – Vincenzo Nibali (Ita – Ast) 73h 11’ 29’’
2 – Cadel Evans (Aus – Bmc) a 1’26’’
3 – Rigoberto Uran Uran (Col – Sky) a 2’46’’
4 – Michele Scarponi (Ita – Lam) a 3’53’’
5 – Przemyslaw Niemec (Pol – Lam) a 4’13’’

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews