Giornate Europee del Patrimonio 2013: l’Italia tesoro d’Europa

Logo delle Giornate Europee del Patrimonio
credits by sovrintendenzaroma.it

 A partire da oggi il MIBAC conferma la partecipazione alle Giornate Europee del Patrimonio, un grande progetto nato nel 1954 al fine di offrire una visibilità su grande scala di alcune delle attrattive culturali più rilevanti dei Paesi membri. Oltre all’intento volto alla promulgazione dei frutti artistici europei, l’impegno istituzionale che spinge da quasi sessant’anni tale iniziativa fonda le sue radici nella necessità di ricreare, nell’immaginario collettivo dei cittadini europei, uno spirito di interscambio culturale legato alla rivalutazione delle proprie tradizioni locali.

Un disegno ideale di tale valore ha fatto scaturire nel 1999 l’unione delle forze organizzative fra il Consiglio d’Europa e la Commissione Europea. Assieme ad altri quarantanove stati europei, l’Italia  risponde all’appello proponendo ricchi eventi, allestiti in tutte le regioni durante le giornate del 28 e del 29 settembre. È garantito il libero ingresso presso i luoghi d’arte statali che portano in seno dall’eredità storico artistica al patrimonio architettonico e archeologico, dagli archivi musicali e cinematografici a quelli librari e teatrali. Coadiuvato  dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, dal Ministero per gli Affari Esteri e da altre rinomate istituzioni culturali,  Il MIBAC indice in concomitanza con le Giornate l’evento dagli ampi consensi Una Notte al Museo che permette l’apertura notturna di vari centri museali nazionali in una fascia oraria compresa fra le 20:00 e le 24:00.

Non mancheranno poi incontri itineranti dedicati alle arti dinamiche quali musica, teatro, danza e cinema come la messa in scenda de l’Inferno dalla Divina Commedia a Palazzo Antemps di Roma, il concerto alle Cappelle Medicee di Firenze, lo spettacolo di danza a Villa Adriana di Tivoli o quello teatrale presso Castel Sant’Elmo di Napoli.

giornata europea patrimonio 2013

L’entrata presso i Musei Civici di Roma è gratuita e si affianca inoltre a visite guidate e dibattiti, fatta eccezione per i Musei Capitolini, il cui prezzo di accesso è stato ampiamente ridotto, per il Colosseo, il Foro Romano e il Palatino.

Le Giornate Europee annoverano l’aggiunta nel proprio complesso dell’Italia Langobardorum e i Siti Palafitticoli preistorici dell’arco alpino, due nuove tappe del viaggio alla riscoperta delle proprie bellezze che da poco vantano l’iscrizione nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Durante la giornata di domenica 29 settembre sarà possibile visitare le splendide ricchezze del Palazzo del Quirinale dalle ore 8:30 alle ore 12:00 per gentile, aperto eccezionalmente al pubblico per gentile concessione della Presidenza della Repubblica.

Milano partecipa alla popolosa festa europea con un ricco itinerario che spazia dall’ingresso gratuito alla Pinacoteca di Brera alla scoperta dei Longobardi presso il Museo Archeologico di Milano, dalla visita all’archivio librario e storico della Civica Biblioteca d’Arte di Castello Sforzesco alla scoperta della botanica nascosta presso il Museo di Storia Naturale.

Le Giornate Europee del Patrimonio del 2013 accolgono un programma poliedrico che attesta la dedizione dei vari stati partecipi al trasmettere ai cittadini la passione per l’arte in tutte le sue sfaccettature, in commistione con la volontà di manifestare il profondo amore per il proprio retaggio culturale custodito nei vari centri diramati per il continente. Alla luce di tali presupposti l’Italia si pone al centro della kermesse come culla culturale millenaria, la cui fama è avvalorata dallo slogan recentemente attribuitole che si esprime nelle parole L’Italia tesoro d’Europa.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Per maggiori informazioni cliccare qui

 

Foto | www.mediapason.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews