Giornata mondiale del Libro: leggere significa annullare le diversità

Il 23 aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, quest'anno dedicata al dialogo tra le diversità

Giornata del Libro 2014Il 23 aprile si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Durante la giornata, dedicata quest’anno al dialogo tra le diversità, si svolgeranno in tutta Italia convegni, dibattiti, eventi e incontri dedicati alla promozione del libro e della lettura.

COME NASCE LA GIORNATA MONDIALE DEL LIBRO? – Nel 1995 l’Unesco proclamò il 23 aprile come la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, con l’intenzione di promuovere il libro e la lettura, e con lo scopo di valorizzare il lavoro che gli autori svolgono per lo sviluppo sociale e culturale dei cittadini del mondo. Inoltre, la Giornata vuole rendere omaggio all’oggetto libro come strumento di educazione e confronto, e indurre la riflessione sul ruolo di autori ed editori, mai come in questi anni in crisi.

L’idea dell’Unesco di proclamare una Giornata Mondiale del libro è nata in seguito alla scoperta di una celebrazione che si svolge in Spagna, fin dal diciottesimo secolo. Il 23 aprile, infatti, a Barcellona, si celebra San Giorgio, patrono della Catalogna, con una manifestazione intitolata Festa di San Giorgio, i libri e le rose: la tradizione narra che gli uomini regalino rose alle donne e che le donne ricambino con un libro. Dall’istituzione della Giornata Mondiale del libro da parte dell’Unesco, inoltre, tutti i librai della città regalano una rosa per ogni libro venduto durante la giornata del 23 aprile. Oltretutto, in questa data ricorre l’anniversario di morte di tre grandi autori della letteratura mondiale: William Shakespeare, Garcilaso de la Vega e Miguel de Cervantes.

LE MANIFESTAZIONI A ROMA – La Capitale si prepara alla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore con una nuova iniziativa, promossa dall’associazione culturale Libra 2.0 in collaborazione con Atac e l’assessorato alla Cultura di Roma Capitale, nonché con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco. Si tratta di un progetto di bookcrossing in metropolitana, intitolato Pagine viaggianti: coloro che usufruiranno delle metropolitane della linea A (Cipro) e B (Piramide) incontreranno sui vagoni molti volontari che regaleranno libri. L’obiettivo è quello di rendere la lettura un’azione della quotidianità per tutti. Per tutta la giornata del 23 aprile, i passeggeri potranno quindi lasciare e prendere libri gratuitamente, facendosi accompagnare nel loro tragitto da una storia, sperando che diventi una buona e sana abitudine giornaliera. A fine giornata, i volumi rimasti verranno raccolti e donati a case famiglia e a istituti scolastici.

Giornata del libro 2014UN LIBRO PER L’INTEGRAZIONE – Sempre a Roma, la mattina del 23 aprile i passanti di Piazza Vittorio potranno usufruire  della distribuzione gratuita di oltre duemila volumi: dai libri per l’infanzia alla saggistica, dai gialli ai romanzi rosa, saranno tantissimi i libri distribuiti. L’iniziativa, intitolata Un libro per l’integrazione, è promosso da Fondazione IntegrA/Azione onlus, e rappresenta solo uno degli eventi promossi all’interno del progetto più ampio Nuova vita ai tuoi libri, che ha coinvolto le librerie Feltrinelli di tutta Italia e il consorzio Comieco (azienda di recupero degli imballaggi industriali). L’intera iniziativa ha permesso la raccolta di oltre trentacinquemila volumi destinati a programmi di alfabetizzazione e corsi di lingua italiana per stranieri, e alla creazione di biblioteche all’interno dei CARA, i Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo, soprattutto nel Sud Italia (Foggia, Crotone, Catania e Caltanissetta). Il 23 aprile, una parte di quei volumi, costituita soprattutto da doppioni, sarà distribuita gratuitamente in Piazza Vittorio, a Roma, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Per ulteriori informazioni e contatti: www.pensieridintegrazione.it.

LE INIZIATIVE IN VENETO – Nell’ambito delle iniziative realizzate dalla Regione Veneto, invece, merita sicuramente attenzione il progetto culturale Città invisibili, attuato in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università degli Studi di Padova, la Provincia di Padova, l’ALI – Associazione Librai Italiani, l’associazione Nati per Leggere, Nati per la Musica, Consorzio Biblioteche Padovane Associate.

Il progetto intende sensibilizzare i cittadini sul ruolo e sul valore delle politiche culturali dedicate ai bambini e ai ragazzi da 0 a 14 anni: leggere, scrivere, guardare, narrare, educare lo sguardo, imparare a cambiare i punti di vista, sviluppare una riflessione critica, sono azioni che contribuiscono a formare i cittadini del futuro e a mettere le basi per un più fecondo sviluppo culturale e sociale del nostro Paese. Nell’ambito del progetto più ampio di Città invisibili, ecco le iniziative proposte per la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore: quattro testimonial d’eccezione, Gian Antonio Stella, Tiziano Scarpa, Lorenzo Monguzzi e Marco Paolini, sosterranno la campagna di promozione del libro e della lettura che si strutturerà in due momenti: il Flashbookmob e Ci metto la faccia.

IL FLASHBOOKMOB - Il 23 aprile ci si ritrova nella piazza della propria città con il proprio libro preferito in mano. Alle 9:15, ad un segnale convenuto, tutti insieme si inizia a leggere il libro ad alta voce per tre minuti. L’obiettivo è proprio quello di stupire e richiamare l’attenzione di chi sta intorno. Dopo tre minuti, il segnale convenuto decreterà la fine del Flashbookmob insieme a un grande applauso e alla frase recitata ad alta voce «I libri sono come la mente: funzionano solo se li apri».


CI METTO LA FACCIA – La mattina della Giornata mondiale del libro parte anche la campagna nazionale Ci metto la faccia, dedicata ai tanti lettori che resistono e continuano a leggere in Italia. Tutti possono partecipare, recandosi con il proprio libro preferito in una delle librerie o delle biblioteche che hanno aderito al progetto, dal 23 al 30 aprile. La foto del lettore, immortalato con il proprio libro vicinissimo al volto, sarà poi inviata al sito www.cittainvisibili.org e caricata insieme al titolo del libro e alla citazione scelta. Si tratta di un modo originale per veicolare l’importanza della lettura e per dare visibilità a una comunità di persone che ritrovano nella lettura un momento di condivisione speciale.

Giornata del libro 2014IL MAGGIO DEI LIBRI – Come non menzionare anche Il maggio dei libri tra le iniziative italiane per celebrare la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore? Perché se in questo mese la natura si risveglia, lo stesso capita alla voglia di leggere. Leggere fa crescere: è questo lo spirito de Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

La campagna, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, inizia il 23 aprile in coincidenza con la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e durerà fino alla fine di maggio. La denominazione scelta per la campagna, Il Maggio dei Libri, pone l’accento su un mese che nella tradizione popolare italiana è legato alle feste per il risveglio della natura e richiama l’idea di crescita e maturazione, ma anche di allegria e di piacere: tutti concetti che si vogliono veicolare attraverso la campagna come collegati alla lettura.

Lo scopo della campagna è quello di portare i libri tra la gente, distribuirli, farli conoscere, connotandoli di un forte valore sociale e affettivo. E favorire così l’abitudine alla lettura. Il libro, quindi, esce dal suo contesto abituale e dilaga sul territorio: dalle grandi città ai piccoli centri, regioni, province, comuni, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, circoli di lettori, promuoveranno iniziative per intercettare anche persone che di solito non leggono.

WEB, SCUOLA, GIOVANI – Web, scuola e giovani: è su queste parole chiave che si orienta la campagna 2014 de Il Maggio dei Libri, raccogliendo l’eredità di tutte le esperienze precedenti, quest’anno il Centro per il libro e la lettura e i suoi partner, forti del successo della precedente edizione, in cui ci sono state oltre tremila adesioni, intendono rilanciare il progetto innescando nuovi processi, rafforzando la rete di soggetti pubblici e privati attivi nella promozione del libro e della lettura.

Mariangela Campo

@MariCampo81

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews