Giornata della memoria 2016: eventi e mostre in Italia

Giornata della memoria 2016: gli eventi e le mostre nelle maggiori città italiane

giornata della memoria olocausto shoah

Giornata della Memoria 2016

Il 27 gennaio si celebra la Giornata della memoria, istituito in Italia nel 2000, per ricordare la Shoah, lo sterminio del popolo ebraico. In occasione di questa celebrazione, che noi speriamo possa ricordare non solo il genocidio degli ebrei ma tutti quelli a cui il XX secolo ci ha fatto assistere, sono state organizzate iniziative, cerimonie, incontri in tutta Italia. Vediamo quali sono gli eventi nelle maggiori città italiane.

Milano – Ricordiamo innanzitutto la possibilità di visitare gratuitamente il Memoriale della Shoah, presso la Stazione Centrale: si tratta del cosiddetto Binario 21, situato al di sotto dei binari ferroviari ordinari della Stazione Centrale di Milano. L’area in origine era adibita al carico e scarico dei vagoni postali e aveva accesso diretto a Via Ferrante Aporti. Tra il 1943 e il 1945 da questo binario partirono centinaia di deportati, caricati su vagoni merci, che venivano sollevati tramite un elevatore e trasportati al piano superiore, quello dei binari ordinari. Una volta posizionati alla banchina di partenza, venivano agganciati ai convogli diretti ai campi di concentramento e sterminio tedeschi come quello di Auschwitz-Birkenau o quello di Bergen Belsen, o ai campi italiani di raccolta come quelli di Fossoli e Bolzano. Il Memoriale della Shoah è aperto al pubblico gratuitamente mercoledì 27 gennaio 2016 dalle 10.00 alle 18.30.

Il Binario 21 della Stazione Centrale di Milano (fonte foto: www.clubmilano.net)

Il Binario 21 della Stazione Centrale di Milano (fonte foto: www.clubmilano.net)

A ingresso libero fino ad esaurimento posti è anche “Il pomeriggio della Memoria”, che si svolge presso la Casa della Memoria di Milano a partire dalle 15.00 con la proiezione di filmati che trattano il tema della deportazione.

Al MIC, il Museo Interattivo del Cinema, che si trova in Viale Fulvio Testi 121 alle 15.00 e alle 19.00 verrà proiettato “Night Will Fall” – Perché non scenda la notte -, documentario firmato da Andrè Singer, e alle 17.00 “Wunderkinder”, film tedesco ambientato negli anni ’40. Il costo del biglietto è di €5,50 per ciascun filmato.

Al Museo del Risorgimento, sito in Via Borgonuovo, a partire dalle 18.00 si svolgerà il concerto “Musica perseguitata. Sommersi, esiliati, salvati”, curato dallo Spazio Europeo della Memoria Musicale del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano.

Presso la Sala Verdi del Conservatorio Giuseppe Verdi si svolgerà, a partire dalle ore 20.00, il consueto concerto di commemorazione del Giorno della Memoria. Interverranno: il direttore del Conservatorio, Alessandro Melchiorre, Ferruccio De Bortoli, presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, Rav Alfonso Arbib, Rabbino Capo della comunità ebraica di Milano. Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

Al Teatro Franco Parenti, invece, a partire dalle 20.45 si svolgerà l’incontro Shoah tra memoria e attualità: pensieri su Primo Levi e altri autori”.

Segnaliamo infine la mostra “Dalle leggi antiebraiche alla Shoah. Sette anni di storia italiana, 1938-1945”, presso lo Spazio Mostre Bernardo Caprotti, visitabile dal 24 gennaio al 29 febbraio 2016, con apertura al pubblico dalle 10.00 alle 14.00 da martedì a giovedì; il lunedì e la domenica l’orario è prolungato fino alle 18.00.

Il 27 gennaio è il Giorno della memoria in Italia a partire dal 2000 (www.romapost.it)

Il 27 gennaio è il Giorno della memoria in Italia a partire dal 2000 (www.romapost.it)

Roma – Sarà inaugurata domani 27 gennaio la mostra su Anna Frank, presso la Casina dei Vallati, la nuova sede della Fondazione Museo della Shoah e resterà aperta al pubblico per due settimane. La mostra illustra il tema della persecuzione degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale ripercorrendo la vita di Anna Frank, attraverso fotografie, in gran parte inedite, immagini e citazioni delle pagine del suo diario.  Il percorso ha un andamento cronologico: la prima parte copre l’intero arco di vita di Anna, dal 1929 al 1945, mentre gli ultimi pannelli si riferiscono al ritorno dell’unico superstite della famiglia Frank, Otto, alla vicenda del Diario di Anna, fino ad un accenno alle più recenti violazioni dei diritti umani nel mondo.

Presso l’Auditorium Parco della Musica, invece, si svolgerà, a partire dalle 20.30, il consueto concerto in memoria delle vittime della Shoah: sarà eseguito dalla Filarmonica  Arturo Toscanini e diretto dal maestro israeliano Yoel Levi. Il concerto ha lo scopo di replicare, ottant’anni dopo, il concerto diretto da Toscanini nel 1936 a Tel Aviv ed eseguito dall’allora appena nata Palestine Orchestra, formata da musicisti ebrei che, proprio grazie a questo concerto, avevano ottenuto il visto per la Palestina e quindi erano riusciti a sfuggire ai campi di sterminio.

TORINO – Presso il Museo Diffuso, che per la Giornata della Memoria resterà aperto fino alle 20.00, si svolgerà l’incontro “ Ferruccio Maruffi: settant’anni di testimonianza”. A partire dalle 18.00 si ricorderà la vita di Ferruccio Maruffi, partigiano, deportato a Mauthausen, animatore dell’ANED (Associazione Nazionale ex Deportati), testimone e autore di memorie.

BOLOGNA – Presso il Museo ebraico di Bologna sarà presentata la mostra “1961, Bologna. I mondi di Primo Levi”, che rimarrà aperta al pubblico fino al 6 marzo 2016. Già da qualche anno protagonista delle prime testimonianze di uno sterminio di cui il mondo faticava a prendere coscienza, nel 1961 Levi fu invitato a Bologna a tenere una testimonianza a corredo della lezione di Enzo Enriques Agnoletti sul tema “Il nazismo e le leggi razziali in Italia”, settimo appuntamento del ciclo “Trent’anni di storia italiana” organizzato dal Consiglio federativo regionale della Resistenza in Emilia-Romagna. La mostra è a ingresso libero.

(Fonte foto: www.ilcittadinonline.it)

(Fonte foto: www.ilcittadinonline.it)

FIRENZE – Martedì 26 gennaio alle 17.00 è stata inaugurata la mostra, a Firenze presso la Sinagoga e la Sala Servi in via Farini, 10, “A lezione di razzismo. Scuola e libri durante la persecuzione antisemita (1938 – 1943)”, curata da Pamela Giorgi, Giovanna Lambroni e Dora Liscia Bemporad. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 10 aprile 2016.

Presso il cinema Adriano in via Romagnosi 46, sarà proiettato il film The Eichmann Show – Il processo del secolo di Paul Andrew Williams. Definito appunto “il processo del secolo”, venne trasmesso in 37 Paesi e per la prima volta l’orrore dei campi di sterminio venne raccontato in diretta dalle vittime. La messa in onda di quel processo rappresenta il primo evento televisivo globale e il film racconta la storia del gruppo di produzione che dovette superare ostacoli di ogni tipo per poter filmare la testimonianza di uno dei più noti criminali nazisti.

PALERMO – Presso il Teatro Politeama Garibaldi debutta, alle 9.30 e alle 11.00, lo spettacolo Brundibár di Hans Kràsa, compositore ceco ed ebreo su libretto di Adolf Hoffmeister e rivolto ai bambini. L’opera fu rappresentata dai bambini del campo di concentramento di Terezin, nella Cecoslovacchia occupata. Fu composta nel 1938 per poter partecipare ad un concorso organizzato dal governo cecoslovacco che però venne annullato a causa della precipitazione degli eventi che portarono allo scoppiare della Seconda Guerra. Hans Kràsa, il compositore dell’opera, visse in prima persona la tragedia della Shoah essendo stato deportato primo nel campo di sterminio di Terezin e poi ad Auschwitz, dove morì nel 1944.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews