Giappone: paura nucleare. Premier Kan: no a nuova Cernobyl

TOKYO – (Fonte ANSA) Il governo Giapponese ha accennato a possibili rischi di processo di fusione dei reattori 1 e 3 della centrale Fukushima n.1, sulla costa nord est, colpita lo scorso venerdi dal fortissimo terremoto e dal seguente tsunami. A rischio esplosione il reattore n.3, fortemente danneggiato a alle barre di combustibile. A detta del governo, il tentativo di evitare questa situazione “non ha avuto effetti”. Cresce, intanto, il bilancio delle vittime che tocca quota 10000 solo nella zona di Miyagi, uno dei punti più colpiti dalla tragedia in assoluto. Ma per il Premier Kan non ci sono rischi di replicare una seconda Cernobyl. A detta del Presidente, si tratta del momento più difficile per il Giappone dopo la fine della seconda guerra mondiale. “Chiedo a tutti la massima unità” è l’appello di Kan. “Le radiazioni sono state rilasciate in aria, ma non ci sono rilevazioni che ci dicano che ciò sia avvenuto in grande misura”, prosegue il Premier. “Stiamo lavorando per evitare i danni causati dalla diffusione delle radiazioni”.

Intanto, l’ambasciata di Francia a Tokyo intima ai propri cittadini di lasciare la regione per non correre rischi di contaminazione e di altre forti scosse di terremoto.  Il periodo critico per il rischio di radiazioni per gas radioattivi, che si starebbero spostando per mezzo del vento in direzione Tokyo, sarebbe di tre o quattro giorni.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews