Giappone: il cane che non abbandona il compagno ferito dal terremoto

Il cane accanto al proprio compagno ferito (frame dal video di youtube)

GIAPPONE - Ci sono volute due ore per i soccorritori per metterlo in salvo.

Non perché fosse aggressivo o sotto choc: semplicemente voleva che si occupassero anche di un altro cane ferito, che stava vegliando da chissà quanto tempo.

Nell’orrore di una nazione in ginocchio di fronte all’onnipotenza della natura c’è una piccola storia che riesce ancora a far sorridere e commuovere: nella città di Mito, nella prefettura di Ibaraki, i soccorritori hanno trovato un cane disperso tra le macerie dello tsunami che ha colpito la zona.

L’animale ha tergiversato per quasi due ore senza farsi mettere al riparo dai volontari. Solo dopo le squadre di soccorso si sono rese conto che c’era un altro cane gravemente ferito e che il suo amico voleva che fosse messo in salvo anche lui.

Non appena i volontari hanno iniziato a prendersi cura del suo compagno di sventura, il cane li ha seguiti e si è lasciato portare in un canile locale, dove entrambi hanno potuto ricevere cibo e assistenza. Ovviamente ed inseparabilmente vicini.

Redazione


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews