Gheddafi torna a parlare in tv. Bombe su Braga

Cartina della Libia

Tripoli – E’ la sua terza apparizione in tv da quando è esplosa la rivolta in Libia. Circondato dai suoi sostenitori, Muammar Gheddafi è tornato a parlare nel 34esimo anniversario della fondazione della jamahiria, l’appellativo con cui il colonnello ha ribattezzato la Libia.

Dalla tv di stato, Gheddafi ha affermato che: “I libici sono un popolo libero, e sfido chiunque a dire che sto esercitando potere politico sul paese”.  Ha poi continuato: “Dal 1977 l’autorità del popolo governa la Libia, da allora non ho alcuna autorità sul paese. La rivoluzione è servita a liberare il paese dal dominio occidentale”.

Il Colonnello ha smentito che la popolazione libica è sotto posta a un regime e non ha risparmiato critiche all’Occidente: “Le televisioni estere supportano la rivolta”. E sull’Italia ha detto: “L’Italia è stata costretta a chiedere scusa per la sua occupazione militare e a pagare per questo. Abbiamo costretto l’Italia ad ammettere i suoi errori ottenendo uno storico successo… E tutte le ex potenze coloniali sono rimaste scioccate”

Intanto continuano i violenti combattimenti presso località di Brega. Le forze leali a Muammar Gheddafi hanno attaccato la parte est del Paese, a sud di Bengasi, finora saldamente in mano ai ribelli. I militari del Colonnello hanno colpito prima il piccolo aeroporto della località e poi hanno occupato uno dei quartieri residenziali della cittadina, che ospita anche di un terminal petrolifero. Fonti dei ribelli hanno però fatto sapere di aver respinto gli attacchi e riconquistato la città

E mentre l’Onu vaglia l’ipotesi della creazione di una no-fly zone, due unità della Marina statunitense sono entrate nel canale di Suez e dovrebbero guadagnare in serata il Mediterraneo.

Intanto il segretario generale della Lega araba Amr Mussa, definisce ‘tragica’ la situazione nel Paese: “Non la dobbiamo accettare e dobbiamo sostenere il popolo libico che sta soffrendo molto nel suo cammino verso la libertà”.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews