Gesù era sposato? Un papiro parla di sua ‘moglie’, come nel Codice da Vinci

papiro-gesù-sposato-moglie

Il frammento presentato da Karen King (qn.quotidiano.net)

ROMA – Una cosa è sicura: in questi giorni tornerà molto di attualità il Codice Da Vinci. Karen King, studiosa di storia della cristianità ad Harvard, ha annunciato in un convegno a Roma la scoperta di un frammento di papiro del IV secolo scritto in copto, in cui appare la frase: «Gesù disse loro: ‘Mia moglie’».

Più avanti nel testo, leggibile solo grazie ad una lente di ingrandimento, la moglie viene indicata con il nome di “Maria”. Il frammento dovrà ora essere analizzato da ulteriori esperti e sottoposto a verifiche per confermarne la datazione cronologica.

Il ritrovamento del papiro – e la presenza della frase – sono però indubbio motivo di scalpore. «La tradizione cristiana ha sostenuto sempre che Gesù non fosse sposato – ha riferito la King – malgrado non ci siano evidenze storiche a supporto di questa tesi. Questo nuovo “vangelo” non prova che Gesù fosse sposato, ma ci dice che le questioni del matrimonio e della sessualità sono aperte».

Roger Bagnall, direttore dell’Institute for the Study of the Ancient World di New York si è detto convinto che il frammento, che la King ha altisonantemente definito “Vangelo della moglie di Gesù”, sia autentico.

La Chiesta cattolica ha sempre sostenuto che Gesù non fosse sposato. A dare risonanza alla tesi opposta, storicamente sostenuta da diversi studiosi e numerosi frammenti apocrifi, fu proprio il libro di Dan Brown Il Codice Da Vinci, pubblicato con grande clamore mediatico nel 2003. Il romanzo era basato sull’idea che Gesù avesse moglie e figli, e che questa moglie fosse addirittura Maria Maddalena, la cui figura è stata trasposta nel Nuovo Testamento in maniera spesso ambigua.

Dan Brown nel suo testo avanza inoltre l’ipotesi che la figura alla destra di Cristo – nella raffigurazione de L’ultima cena di Leonardo da Vinci – non fosse Giovanni, bensì proprio la sua sposa Maria Maddalena. Questa, osservando il dipinto, apparirebbe “minacciata” da Pietro, che – immediatamente alla sua destra – con una mano al collo mimerebbe il gesto dell’uccisione, mentre nell’altra brandisce un coltello.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

4 Risponde a Gesù era sposato? Un papiro parla di sua ‘moglie’, come nel Codice da Vinci

  1. avatar
    Tiziano 19/09/2012 a 15:48

    Scusate, aparte l’accostamento “ritrovamento archeologico” e “codice da vinci” che trovo alquanto ridicolo, persino per un bambino di anni, state dando poco conto al dato effettivo e principale, cioè l’epoca del papiro.
    Si parla di IV sec, quindi il 300, cioè più di 250 anni dopo la morte di Cristi, come se su di me scrivono (in assenza di documenti) che ero sposato invece non lo sono, e tutti ci credono.

    Rispondi
    • avatar
      Francesco Guarino 19/09/2012 a 16:10

      Gentile Tiziano,

      in questa sede ci limitiamo a riportare la notizia, senza nessun tipo di considerazione pro o contro, e ad osservare che il “caso” della presunta progenie di Cristo si sollevò proprio grazie al clamore mediatico del libro di Dan Brown. Le faccio presente, però, che è incerta anche la datazione dei Vangeli canonici, e che almeno due di essi vengono stati fatti risalire all’inizio se non oltre il II secolo d.C.

      Distinti saluti

      FG

      Rispondi
  2. avatar
    daniele 19/09/2012 a 18:39

    fatto poco rilevante a mio avviso poichè la cosa principale non è se era sposato o meno ma il messaggio che ci ha lasciato… quello di suo Padre.

    Rispondi
  3. avatar
    Laura 20/09/2012 a 12:19

    Secondo me invece può essere importante, la figura della Maddalena mi ha sempre affascinata, la chiesa negando a priori la possibilità a Gesù di avere avuto una vita amorosa gli nega una parte dell’essere uomo, mentre penso sia bello pensare che lui abbia voluto esserlo in tutto e per tutto…altrimenti è come dire che tutta la parte riguardante l’amore e l’essere coppia ha qualcosa di “indegno” di lui, mentre è proprio il modo scelto da Dio per mettere al mondo i suoi figli ed è certamente uno degli aspetti più meravigliosi del vivere.
    Personalmente non trovo nulla di male nel pensarlo marito e papà.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews