In Germania un partito contro Justin Bieber: ‘Vietiamolo!’

Die Partei, partito politico tedesco, alle ammistrative di Dortmund propone il divieto per la musica di Justin Bieber

bieber

La campagna elettorale di Dei Partei, incentrata su Justin Bieber (ruhrbarone.de)

Dortmund – Si erano già fatti sentire con lo spot elettorale porno nel settembre dell’anno scorso, ora Die Partei (Il Partito, in tedesco) torna alla carica per la campagna elettorale di Dortmund con un programma tra la critica e l’ironia, vera satira politica dall’interno. La proposta più visibile del partito tedesco, e quella più discussa, è sicuramente il divieto di trasmettere le canzoni di Justin Bieber.

CAMPAGNA ELETTORALE – A Dortmund si voterà per le amministrazioni locali e Die Partei ha dato il via al suo cammino elettorale presso il locale Sissikingkong, presentando un programma come al solito brillante e sopra le righe, che affronta temi quasi mai toccati dalla politica tradizionale. Questo è l’approccio di Die Partei: spesso ha portato a polemiche e moralismi ma il partito è sempre riuscito a far parlare delle proprie iniziative. Anche questa volta.

IL PROGRAMMA – Il programma presentato dal partito è composto essenzialmente da cinque punti:
- Riconversione della U Turms in birreria con prezzo della birra fermo a un euro
- Dipingere il quartiere di Dorstfeld di rosa per mettere un freno all’aggressività
- Divieto di trasmettere canzoni di Justin Bieber
- Ampliare l’aereoporto
- Dortmund deve tornare ad essere città anseatica
Sorrisi e critica al passato, alle amministrazioni che si sono succedute a Dortmund in questi anni

bieber

La campagna elettora di Die Partei, sempre sopra le righe

JUSTIN BIEBER – Quale il legame tra una campagna elettorale e Justin Bieber? Il cantante e attore statunitense è stato già in passato oggetto di critiche e polemiche per il suo ruolo “diseducativo” nei confronti delle nuove generazioni, m in questa chiave di lettura c’è chi ha fatto di peggio.
L’interpretazione che può allora prevalere è quella di un’ennesima ricerca di notorietà per la forza politica tedesca, caratterizzata da proposte forti e roboanti, anche mediaticamente per far notare la sua presenza e la sua dirompente distanza dagli altri partiti.

DIE PARTEI – Il partito, a metà tra critica sociale e satira, è nato dal giornale satirico Titanic, diretto da Martin Sonneborn e si era fatto notare lo scorso anno per un contestatissimo spot a sfondo sessuale che esortava i tedeschi a fare più sesso per combattere il calo delle gravidanze.
Il partito è nato nel 2004 e il nome è anche una sigla: Partei für Arbeit, Rechtsstaat, Tierschutz, Elitenförderung und basisdemokratische Initiative (Partito per il lavoro, il potere pubblico, la protezione degli animali, la crescita delle elite e la politica dei movimenti spontanei). Tra le sue iniziative provocatorie, in passato anche la ricostruzione del Muro di Berlino e della Cortina di ferro.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a In Germania un partito contro Justin Bieber: ‘Vietiamolo!’

  1. avatar
    Ilaria 08/04/2014 a 18:27

    Ma che grande cazzata

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews