Genitori cancellano il Natale dei figli. Esplodono le polemiche

Una coppia di genitori americani ha cancellato il Natale dei figli come punizione per i loro comportamenti. La decisione ha fatto esplodere le polemiche

I tre bambini a cui è stato cancellato il Natale (Fonte foto: www.mirror.co.uk)

I tre bambini a cui è stato cancellato il Natale (Fonte foto: www.mirror.co.uk)

New York – Si chiama Lisa Hendersen e, insieme al marito, ha deciso di cancellare il Natale 2014 per i loro tre figli. Si tratta di una punizione per i tre bambini, perché – dichiarano entrambi i genitori – sono diventati degli ingrati.

LA PUNIZIONE ESEMPLARE – Caleb, 11 anni, Davis, 8 anni e Beckham, 5 anni, secondo mamma e papà sono diventati ingrati. Cioè si aspettano continuamente gratificazioni e regali, anche quando è palese che si comportano male e in modo irrispettoso. Sul blog che ha aperto insieme al marito, La signora Hendersen scrive: «Abbiamo dato loro un avvertimento: o modificavano il loro comportamento o ci sarebbero state delle conseguenze. Abbiamo lavorato insieme a loro, cercando di modificare i loro atteggiamenti ingrati e irrispettosi, ma nulla è cambiato. Ecco perché io e mio marito abbiamo deciso di cancellare il Natale».

LE POLEMICHE – La drastica decisione di questi genitori americani di cancellare il Natale dei figli, ha suscitato delle polemiche: molti genitori, americani e non, hanno infatti condannato il comportamento di Lisa e del marito, affermando che si tratti di una crudeltà nei confronti dei tre bambini.

(Fonte foto: www.mirror.co.uk)

(Fonte foto: www.mirror.co.uk)

La signora Hendersen e il marito, però, sono rimasti sbigottiti dai commenti negativi e hanno scritto sul blog: «I nostri figli hanno vestiti e scarpe, giocattoli a non finire e da mangiare in abbondanza. Non crediamo che non ricevere i tradizionali regali di Natale li comprometterà psicologicamente. Non può far loro che bene e noi non ci sentiamo affatto in colpa per aver cancellato il Natale».

Oltretutto, tutti i soldi che la famiglia sta risparmiando sull’acquisto dei regali per i figli, si sono trasformati in beni di prima necessità che stanno inviando ad un villaggio nelle Filippine. Inoltre, i tre bambini non riceveranno regali dai genitori, ma potranno riceverli dai nonni.

Insomma, l’educazione dei figli è sempre una questione spinosa: quello che per una coppia di genitori può sembrare un atteggiamento esemplare, per altri può invece essere considerato una crudeltà. Nonostante tutto, però, forse è meglio cancellare il Natale dei propri figli per punirli dei loro comportamenti ritenuti sbagliati, piuttosto che «ammazzarli, o venderli per un pugno di dollari», come commenta una madre americana o, diciamo noi, sempre meglio che mangiare a morsi il proprio figlio subito dopo il parto.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews