Gemelline scomparse, il registratore non è di Schepp

ROMA – Non sono del registratore di Matthias Schepp i pezzi trovati, due settimane fa, sui binari della stazione ferroviaria di Cerignola.

A confermarlo, la ditta coreana a cui gli investigatori avevano inviato le cuffiette e il componente elettronico della memoria di un registratore a cassette trovato lungo i binari della stazione ferroviaria di Cerignola dove il 3 febbraio scorso Schepp si è tolto la vita.

Registratore che gli inquirenti pensavano potesse appartenere all’uomo e quindi fondamentale per risolvere il mistero della scomparsa di Alessia e Livia.  

Continuano quindi le ricerche dell’audio recorder che Schepp portava sempre con se e sul quale registrava tutti i suoi pensieri: l’uomo potrebbe aver lasciato qualche informazione utile per capire che fine abbiano fatto le due gemelline o comunque un messaggio per la moglie.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews