Gelato senza glutine: un piacere di sempre più facile reperibilità

Photo by Kelsey Curtis on Unsplash

Photo by Kelsey Curtis on Unsplash

Il ritorno in grande stile del gelato nella lista dei piaceri degli Italiani non è esente da sfide per i nuovi gusti, necessità o inclinazioni da parte di un pubblico sempre più esigente.
Tra tutte queste spicca, però, una vera e propria esigenza per molti: il gelato senza glutine.

Dapprima considerato un prodotto di nicchia, ricercato ma difficile, poi diventato un prodotto inserito in pieno tra le alternative di una gelateria che si rispetti, adesso è considerato una creazione di alto profilo qualitativo per via della specializzazione su ingredienti e componenti.

La difficoltà iniziale per diffondere questa preparazione alternativa, atta a soddisfare i gusti dei celiaci, derivava dalla necessità di condizionare tutta la trafila della preparazione del gelato con una rinnovata attenzione al dettaglio, sia riguardo agli ingredienti che rispetto alla struttura artigianale che si affida alla propria professionalità ed alle tradizionali conoscenze.

Certamente, però, la cifra vincente rimane la fantasia che, combinata sapientemente ai principi di chi vive la cucina come una missione, ha fatto la differenza per produrre un gelato di qualità.

La sfida da vincere infatti avviene su più profili, secondo la classica tradizione delle migliori preparazioni artigianali e delle specificità locali: il ben richiesto dettaglio di preparazione del gelato con la originaria attenzione e bravura dell’artigiano, combinato con una specifica perizia circa gli stessi strumenti artigianali che vengono utilizzati per produrre, conservare, servire il prodotto.

Infatti, la sfida lanciata agli artigiani gelatai riguardava i necessari dettagli di preparazione del gelato senza glutine per via della specificità del cliente celiaco, il quale non solo è attento circa il prodotto finale, ma anche circa tutti gli strumenti che vengano a contatto con il prodotto medesimo.

L’arte pasticciera e la versatilità della preparazione artigianale dei nostri gelatai hanno saputo pensare ad una soluzione: il risultato finale è un prodotto di qualità attento a tutte le esigenze del consumatore, ma anche alla tradizione del gelato artigianale che costituisce una vera e propria gloria della cucina italiana.

I numeri danno ragione a questo impegno e suggeriscono di proseguire lungo la strada di una maggiore volontà a continuare a produrre una linea di gelateria senza glutine che copra tutte le esigenze di grandi e bambini, a prescindere dai gusti che variano sempre di più ma che richiedono, tutti, un’attenta ricerca in merito agli ingredienti ed alla loro origine.

È proprio la combinazione di qualità, ricerca degli ingredienti, antiche ricette e capacità della cucina italiana di adattarsi a richieste sempre più specialistiche e salutari, a costituire le basi per la costruzione di un marchio di alta professionalità.

Tra i grandi gelatai presenti nel territorio italiano spicca Grom, che offre ai suoi clienti tantissimi prodotti, tra cui un gelato senza glutine da vero mastro gelataio.

Qualsiasi sia l’età e la richiesta l’amore per il mestiere della cucina non cambia: il gelato artigianale sarà sempre al primo posto dei pensieri al momento di una piacevole passeggiata in centro, per tutti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews