Non solo Gaza, sciame di attentati terroristici a Baghdad: 17 morti

Continua lo sciame di attentati terroristici che sta sconvolgendo Baghdad insieme all'esodo degli sfollati verso i campi profughi del Kurdistan

BaghdadÈ di diciassette morti e trentacinque feriti il numero dei morti causati da una serie di attentati che nelle ultime ore hanno sconvolto la capitale dell’Iraq. L’attacco più grave è avvenuto all’interno di un ristorante di Habibya, nel sobborgo sciita di Sadr City, dove l’esplosione di un’autobomba ha provocato tredici morti e ventidue feriti. In altre aree della città sono stati registrate finora altre quattro esplosioni, nei pressi di mercati ed edifici governativi. Il bilancio delle vittime rimane tuttora provvisorio.

ATTACCHI CONTINUI –Gli attacchi di oggi vanno a sommarsi ad una lunga serie di attentati terroristici che da settimane stanno martoriando la capitale irachena. Negli ultimi giorni a Baghdad si erano verificati due attentati. Il primo presso una stazione di servizio di Sadr City, ormai bersaglio dichiarato degli attacchi. L’autobomba è esplosa vicina ad un distributore di benzina provocando un gigantesco incendio. Tra le vittime molti degli automobilisti in coda per fare il pieno.  Il secondo attentato è invece avvenuto nel quartiere di Al-Amin. Il totale delle vittime ammonta a ventiquattro morti e quaranta feriti.

UN’ECATOMBE – Secondo i dati rilasciati dai ministeri di Sanità, Interni e Difesa, nel mese di luglio in Iraq sono state uccisi 1.401 civili, 185 soldati, e ottantatre poliziotti. Un bilancio che, seppure in calo rispetto a quanto registrato nel mese di giugno, quando l’Isis – Lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante – avviò la fase più dura della propria offensiva contro il governo di Baghdad, rimane particolarmente preoccupante.

LA GENTE FUGGE – Spaventata dall’escalation di violenza, la popolazione irachena si sta riversando in Kurdistan, andando ad affollare campi rifugiati ormai vicini al collasso. Nel campo di Erbil ad esempio, sono al momento 100mila i rifugiati provenienti da altre parti del Paese. L’Alta Commissione per i Diritti Umani di Baghdad ha fatto sapere che il numero dei profughi in fuga dall’avanzata dell’Isis ha superato il milione, di cui 300mila solo nell’ultimo mese.

Carlo Perigli
@c_perigli

foto: Lapresse

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews