Fukushima, quattro anni i bambini iniziano ad ammalarsi di tumore

Fukushima

Bimba di Fukushima sottoposta a screening tiroideo (leggo.it)

Il dramma di Fukushima non è finito, continua da quasi quattro anni subdolo e inesorabile. La radioattività ha colpito piccoli e grandi e adesso iniziano a verificarsi i primi casi di tumore. Dopo il terremoto e lo tsunami del 2011 e la fuoriuscita di materiale tossico dalla centrale nucleare arrivano, oggi, i primi dati scioccanti sulla salute delle persone e soprattutto dei bambini della zona.

TUMORI ALLA TIROIDE – Su 75.000 bambini esaminati uno ha sviluppato un tumore alla tiroide mentre altri sette sono considerati invece a forte rischio. Stiamo parlando di bambini che risultavano perfettamente in salute durante il controllo precedente, che prendeva in considerazione 298.577 ragazzi di cui solo 86 risultavano malati di tumore e 23 casi invece sospetti. In sostanza il secondo controllo ha portato alla luce diversi nuovi casi di tumore, per questo si teme che andando avanti la situazione non possa che peggiorare.

SEMPRE PIÙ RAGAZZI -  Anche in Italia stanno aumentando notevolmente i casi di tumore alla tiroide, complice anche l’inquinamento ambientale e la radioattività a cui siamo sempre più esposti, soprattutto i ragazzi. La fascia d’età colpita dal tumore alla tiroide si è abbassata di molto, ad essere colpiti sono infatti spesso giovani tra i 25 e i 35 anni, la maggior parte dei quali si sottopone ad  una tiroidectomia,  l’asportazione completa della tiroide, un intervento ormai di routine ma sempre abbastanza delicato. La tiroide si trova, infatti, a stretto contatto con altre ghiandole: le paratiroidi che regolano il metabolismo del calcio, ma è  il nervo ricorrente il vero rischio, questo regola le corde vocali che facilmente possono essere lesionate, addirittura è possibile la paralisi della corda vocale. C’è da sottolineare comunque che questi sono casi limite e che dal tumore alla tiroide si guarisce, molto spesso, completamente. Anche in questo caso la prevenzione è importante, il tumore alla tiroide si individua tramite semplici analisi del sangue specifiche che possono essere inserite in quelle di routine che si fanno solitamente una volta l’anno.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews