Froome ipoteca il Tour de France, trionfo sui Pirenei

Il britannico del team Sky allunga in classifica e conferma la maglia gialla; per lui ora c'è l'attesa di Parigi, chi potrà davvero strappargli il Tour?

tour

Froome in maglia gialla (vrtnieuws.net)

LA PIERRE SAINT MARTIN – Il primo arrivo pirenaico del Tour de France 2015 consegna un verdetto: il Tour ha un padrone e questo padrone è Chris Froome. Lungo i 15 chilometri di ascesa per l’inedito traguardo di Pierre Saint Martin nessuno ha saputo resistere al britannico: mentre Nibali e Contador naufragavano, Froome rinforzava la proprietà della maglia gialla.

STRATOSFERICO – Il Tour 2015 conferma che Chris Froome è l’attuale interprete più forte delle grandi corse a tappe. È bastata la prima vera salita per chiarire la sua superiorità: un singolo attacco dopo il forcing del team Sky ha lasciato sul posto tutti i rivali che ancora resistevano, con l’ultimo a cedere il colombiano Nairo Quintana, raggiunto e sorpassato nel finale da Richie Porte, a oltre un minuto di distacco.

SULLA DIFENSIVA – Hanno provato a resistere, ma non ce l’hanno fatta: Nairo Quintana è sembrato poter reggere le prime accelerazioni di Froome, ma ha dovuto cedere di fronte a un ritmo troppo al di sopra delle sue capacità. Ne è prova il fatto che, nei chilometri finali, ha rallentato decisamente, fino a venir raggiunto e sorpassato da Richie Porte, gregario di Froome e secondo sul traguardo.
Anche Tijay Van Garderen ha fatto del suo meglio per limitare il distacco e lo sforzo gli è valso il provvisorio secondo posto in classifica generale: 2’52’’ dal leader, pochi secondi davanti a Quintana, entrambi da oggi veri protagonisti della lotta per il podio.

Vincenzo Nibali sul pavè (letour.fr)

Vincenzo Nibali sul pavè (letour.fr)

AFFONDATI –  Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014, è scomparso quasi all’inizio della salita. Quattro minuti e mezzo di distacco dal vincitore sanciscono la fine della corsa per la vittoria del Tour da parte del ragazzo messinese.
Anche Alberto Contador ha subito una pesante sconfitta, staccato di quasi tre minuti e anche lui da oggi fuori classifica: lo spagnolo ha ceduto prima ancora delle accelerazioni di Froome e forse paga il grande sforzo primaverile al Giro d’Italia.

DA DOMANI – Il Tour prosegue, anche se la sfida per la vittoria sembra già chiusa: nel ciclismo può succedere di tutto a ogni tappa, ma solo un incidente sembra poter fermare Froome. Domani si prosegue con le tappe pirenaiche, probabilmente altre occasioni per Froome di far crescere il suo vantaggio.

Tour de France, tappa 10
Ordine d’arrivo
1 – C. Froome (Sky-Gbr)
2 – R. Porte (Sky-Aus) a 59’’
3 – N. Quintana (Mov-Col) a 1’04’’
4 – R. Gesing (LNL-Ned) a 1’33’’
5 – A. Valverde (Mov-Esp) a 2’01’’

8 – P. Rolland (Eur-Fra) a 2’04’’
11- A. Contador (Tin-Esp) a 2’51’’
21 – V. Nibali (Ast-Ita) a 4’25’’

Classifica generale
1 – C. Froome (Sky-Gbr) 35h 56’ 09’’
2 – T. Van Garderen (Bmc-Usa) a 2’52’’
3 – N. Quintana (Mov-Col) a 3’09’’
4 – A. Valverde (Mov-Esp) a 4’01’’
5 – G. Thomas (Sky-Gbr) a 4’03’’

6 – A. Contador (Tin-Esp) a 4’04’’
8 – R. Gesink (LNL-Ned) a 4’35’’
10 – V. Nibali (Ast-Ita) a 6’57’’

 

 

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews