Francia, si dimette Georges Tron

Parigi - Georges Tron, segretario di Stato alla Funzione Pubblica, accusato da due donne di molestie e aggressione sessuale, si è dimesso qualche ora fa. Lo ha rivelato il sito del settimanale francese “L’Express”, annunciando che Tron ha presentato oggi le sue dimissioni al premier, Francois Fillon. Fino in Francia è arrivato il boomerang sesso, potere, politica e gossip. Un governo quello francese che, nonostante tutto, sperava di restare fuori dagli “scandali” hot. Invece no, non è andata proprio così. Anche Tron è caduto nel “vortice hard”.

Erano nell’aria da qualche tempo le dimissioni di Tron. Lo si legge su “Le Parisien”. Tron, non confessa i reati di cui è accusato, ma sceglie la via delle dimissioni per evitare ulteriori complicazioni e per tenere la politica al di fuori degli scandali. Le due donne, infatti, hanno raccontato che il segretario di Stato avrebbe utilizzato le sue conoscenze di riflessologia plantare per avere la possibilità di massaggiare i loro piedi e aggredirle poi sessualmente.

In una nota di Matignon si legge che il Tron ufficializza le dimissioni. Il primo ministro, in accordo con il presidente della Repubblica, prende atto di questa decisione. Fillon, si legge ancora nella nota, rende omaggio al coraggio e al senso di responsabilità di Georges Tron che, con questa decisione, ha fatto prevalere l’interesse generale. Questa decisione gli permetterà così di difendersi dalle accuse.

Nella lettera di dimissioni, il segretario di Stato alla Funzione Pubblica assicura che ”farà riconoscere la sua innocenza combattendo le accuse vendicative di due ex collaboratrici: una licenziata per essersi appropriata di soldi pubblici, l’altra costretta a lasciare il suo incarico per un comportamento indegno”.

“Le accuse contro di me sono pura fantasia e non avrò difficoltà a dimostrare la mia buona fede. Ma non voglio diventare scomodo”, ha concluso così Tron. Sarà così come dice? Ci si augura di si. Un altro scandalo sessuale (oltre alla vicenda di Strauss Kahn) in così poco tempo sarebbe veramente troppo triste.

Redazione


 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews