Foto: sesso a pagamento a cielo aperto a Roma

(blitzquotidiano.it)

Sicuramente i protagonisti di questa storia non hanno problemi di timidezza. Questi signori e queste signore, infatti, sono stati beccati a fare sesso a pagamento all’aperto e in pieno giorno nella capitale.

A diffondere le foto sono stati i residenti di Tor Sapienza, che hanno avvistato i due intenti a consumare il rapporto tra via Giorgio Morandi e via Gino Severino. Trattasi di un fenomeno isolato? Neanche per sogno. I cittadini hanno presentato diversi esposti alle forze dell’ordine, in quanto è una scena che, con persone diverse, si ripete spesso.

Da poco è arrivato il commento del comandante dei vigili del VII Gruppo Raffaella Modafferi: «La prostituzione e i rapporti sessuali consumati in luoghi pubblici, di giorno e visibili da tutti, sulla zona di via Palmiro Togliatti sono in costante aumento».

A seguito dei controlli effettuati, cinque persone sono state denunciate. Precisamente, tre prostitute, due romene e un’italiana sono state denunciate insieme a due clienti, entrambi italiani, per atti osceni in luogo pubblico.

(blitzquotidiano.it)

Il lavoro delle forze dell’ordine di sicuro non sarà difficilissimo: non c’è bisogno di particolari avvistamenti o cose del genere. Come dimostrano le foto dei residenti in quanto i rapporti vengono consumati senza neanche provare a nascondersi minimamente. Le denunce però sembrano non placare i bollenti spiriti: sul web arrivano foto proveniente da via degli Agrostemmi, a Santa Palomba, in provincia di Roma. Precisamente a ridosso di un campo di calcio, su una stradina sterrata in pieno giorno gli incontri con le prostitute.

Qualche giorno fa, Dario Rossin, consigliere di Fratelli d’Italia, sul suo blog ha pubblicato lo scatto ritraente due persone che stanno avendo un rapporto sessuale allala luce del sole: «Quanto denunciato dai residenti di via Morandi a Tor Sapienza è la dimostrazione di come la nostra città sia ormai preda di soggetti senza il minimo senso del pudore, delle legalità, del vivere comune. La prostituzione deve essere combattuta con ogni forza e servono leggi nazionali severe per debellare questo fenomeno che invade le nostre strade, attraverso l’introduzione del reato di prostituzione. Altra cosa, però, è intervenire subito e in maniera decisa su accampamenti abusivi che degradano e mettono a rischio intere aree a loro circostanti, con spettacoli squallidi ai quali non vogliamo più assistere. Marino e la sinistra continuano a perdere tempo dietro ai Fori, mentre Roma sta scivolando nel torbido dell’inciviltà».

L’indignazione del web porterà a qualche risultato?

Giacomo Cangi

foto: blitzquotidiano.it; frontierenews.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews