Forza Nuova a Bologna: protesta anti-gay di fronte ai bambini

Il volantino di Forza Nuova

Il volantino di Forza Nuova

Bologna – È una giornata di svolta importante quella che stanno vivendo oggi le coppie omosessuali residenti nel Regno Unito, dove è appena entrata in vigore una legge che riconosce l’uguaglianza di trattamento tra le coppie eterosessuali e quelle gay, consentendo a queste ultime di sposarsi. Così, dalla mezzanotte di questa mattina, hanno preso il via differenti matrimoni omosessuali, inaugurati da Andrew e Neil, primi compagni a pronunciare il fatidico «I do».

BLITZ ANTI-GAY A BOLOGNA - Non tutto il mondo, però, parla la stessa lingua ed in Italia questo importante riconoscimento, segno di civiltà, avanguardia e apertura mentale, sembra ancora essere lontano. Ma quel che preoccupa maggiormente  ed interessa l’intera penisola italica è l’ondata discriminatoria ed omofoba continua ed inarrestabile, che questa mattina ha visto protagonista la città di Bologna.
Una delegazione di Forza Nuova ha messo in piedi, infatti, un vero e proprio sit-in anti-gay di fronte alla biblioteca Scandellara, nel quartiere San Vitale. Proprio in quel luogo, alle dieci del mattino, era fissato un appuntamento per un laboratorio di lettura, rivolto alle scuole, ed ideato dal circolo Lgbt con lo scopo di sensibilizzare ed informare i bambini riguardo al mondo circostante, spesso poco conosciuto.
I militanti di Forza Nuova, coscienti ed informati dell’incontro, hanno manifestato il loro dissenso proprio di fronte alla distesa di bambini dai 4 agli 8 anni, ignari di quel che stava accadendo. Gli uomini portavano con se un volantino con la scritta «Sulle adozioni gay il Cassero non smentisce la propria (contro) natura lanciando una iniziativa a ‘sesso’ unico, con la benedizione del Comune e del sindaco Merola», dichiarando la loro volontà di parlare con i bambini per spiegare la loro opinione sull’omosessualità.

PRENDERE ESEMPIO DAGLI ALTRI PAESI - È evidente come il riconoscimento fattuale delle coppie omosessuali, così come dell’omosessualità in genere, sia ancora difficile e trascini dietro di se forti polemiche da parte di differenti fazioni politiche. Ciò nonostante servirebbe una maggiore presa di posizione dalle alte cariche istituzionali, prendendo spunto ed esempio dai paesi del mondo che circondano l’Italia.

Alessia Telesca

foto: radio.rcdc.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews