Forum PA 2011, la creatività è in rete

Roma – L’innovazione organizzativa e tecnologica, il lavoro collaborativo, il benessere organizzativo, la moderna gestione delle risorse, lo sviluppo delle economie territoriali, la costruzione e la manutenzione di reti sociali. Questi sono solo alcuni dei temi che si tratteranno nei tanti convegni offerti dal Forum PA 2011, la manifestazione annuale della pubblica amministrazione allestita alla Fiera di Roma dal 9 al 12 maggio.

In particolare, quest’anno è la rete a realizzare e a scegliere la campagna di comunicazione per l’ edizione di Forum PA 2011. Gianni Dominici, direttore generale della Fiera, ha voluto sottolineare: “Chi meglio della rete stessa può individuare il modo più adatto per comunicare il tema del ‘Governare con la rete’, che sarà al centro dell’edizione 2011 della nostra manifestazione? È con questa convinzione che è stato scelto di dare fiducia alla tecnologia tutta italiana di Zooppa e di affidare alla sua community internazionale la nostra campagna di comunicazione istituzionale”.

Il Forum è una società che promuove l’incontro e il confronto tra pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini sui temi chiave dell’innovazione attraverso la creazione e l’animazione di community e l’organizzazione di eventi, di tavoli di lavoro e di giornate di formazione. L’edizione di quest’anno è ancora di più il “Forum PA delle reti (al plurale)”, in particolare nella Mostra Convegno, dove gli stand non sono spazi espositivi collettivi, quanto, invece, “spazi espositivi a rete” dove si ritrovano le reti. Anche le tematiche dei convegni sono improntati al fare rete e a fare emergere la prospettiva della rete nel government.

Oggi la situazione nazionale e internazionale è particolarmente complessa e diventa sempre più urgente domandarsi quali possano essere le strade per ottenere una ripresa che sembra allontanarsi man mano che la si insegue. Ed ecco, quindi, che la sfida all’interno della Fiera è quella di una sempre più intensa attività di promozione, di accompagnamento e di comunicazione dell’innovazione presente nei territori italiani. Si tratta di una manifestazione evento che interpreta pienamente questa impostazione e che, quindi, permette ai suoi protagonisti (visitatori, espositori, congressisti) di accedere ad un’esperienza forte di innovazione empatica e collaborativa.

Tra i convegni più importanti rientrano: “Lo sviluppo delle Risorse Umane: coniugare regole, talenti e merito”,Federalismo e costi standard: il caso della sanità”, “Piano scuola digitale”, “Azioni LIM. Un modello di struttura: accordi di rete” (oggi pomeriggio); “Il governo con la rete: dalle parole ai fatti”, “Occupazione al femminile” (domani pomeriggio); per chiudere poi giovedì 12 maggio con “La sanità digitale”, “Performance e trasparenza nelle Province italiane” e “I risultati di oggi e le sfide di domani. Un’agenda digitale per una PA che fa di più e spende meno”. Per il programm a competo è consigliabile consultare il sito: www.forumpa.it.

Nella mostra, agli stand classici si affiancheranno degli spazi espositivi collettivi quali: le piazze dell’innovazione dove, attorno ad un soggetto aggregatore che potrà essere pubblico o privato, si racconteranno i grandi progetti-Paese per l’innovazione; gli zoom tematici, anche qui promossi da un soggetto pubblico o privato, che riuniranno amministrazioni centrali e locali e aziende sui temi dell’innovazione normativa, organizzativa o tecnologica (ad esempio il green computing, il cloud computing, la dematerializzazione, la gestione delle risorse umane, il ciclo della performance, il trasferimento tecnologico, la rete della sanità elettronica, ecc.); i sistemi locali dell’innovazione dove sotto la guida di una o più amministrazioni pubbliche di riferimento  saranno portate su un palcoscenico nazionale le micro imprese tecnologiche e le PMI che hanno un’offerta innovativa per le amministrazioni pubbliche.

La speranza è che il risultato di questa manifestazione possa aiutare l’amministrazione pubblica a “sbloccarsi” e a fare di più, meglio, spendendo meno. Rimbocchiamoci le maniche!

di Chiara Campanella

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews