Formula 1, spazio ai Rookie: i debuttanti del mondiale 2014

Foto: grandprix247.com

Foto: grandprix247.com

Melbourne (Australia) – 5 giorni, 12 ore e 44 minuti ci separano dal primo semaforo verde della stagione 2014 di Formula 1. Venerdì 13 marzo il campionato entrerà veramente nel vivo con la prima sessione ufficiale di prove libere sul tracciato di Melbourne, in Australia. Oltre ai ben conosciuti Vettel, Alonso, Raikkonen o Button, nella mischia faranno anche il loro debutto tre promettenti rookie, pochi se paragonati ai cinque della griglia di partenza del 2013: Marcus Ericsson in Caterham, Kevin Magnussen in McLaren, al posto di Sergio Perez, e Daniil Kvyat in Toro Rosso, il sostituto ideale dopo la promozione di Daniel Ricciardo alla volta della Red Bull.

 

MARCUS ERICSSON (CATERHAM) - Svedese, è nato a Kumula il 2 settembre 1990. Come tutti i piloti, gli inizi avvengono in go kart ma la carriera agonistica prende il via nel 2007, quando Kenny Brack colpito dalla caparbia di Ericsson convinse il proprietario del team Fortec Motorsport, Richard Dutton, a offrire un sedile allo svedese. La prima vittoria in Formula Bmw arrivò prima del previsto, alla prima gara della serie, a Brands Hatch, chiuse terzo in gara 1 e riuscì a vincere partendo dalla pole position in gara 2. Nel 2008 passa in Formula 3 giapponese con l’appoggio della Tom’s trionfando nel campionato facendo qualche comparsa anche nella più nota F3 inglese. Nel 2009 Ericsson affronta un vero e proprio salto di qualità, trasferendosi nel campionato della GP2 Asia Series per la stagione 2009-2010 col team Art Grand Prix. Nel 2011 il passaggio al team iSport International di Gp2 lo fece notare al mondo della Formula 1: dopo un inizio di stagione relativamente deludente, vinse a Spa, in Belgio, iniziando una serie di sei arrivi consecutivi a punti e sei podi, chiudendo il campionato all’ottavo posto finale. Nel dicembre 2012, Ericsson guidò per la Mercedes in occasione dei test per giovani piloti a Jerez, colpendo positivamente la dirigenza della casa di Stoccarda, tanto che lo stesso Ross Brawn si complimentò con lo svedese.

Foto: f1zone.net

Foto: f1zone.net

 

KEVIN MAGNUSSEN (MCLAREN) - Danese e figlio d’arte: il papà Jan è un ex pilota di Formula 1. Kevin Magnussen è nato a Roskilde il 5 ottobre del 1992. Dopo gli inizi in kart, nel 2008 passa alla Formula Ford in Danimarca riuscendo a vincere il campionato al debutto e già nel 2009 si trasferisce in Formula Renault, chiudendo il campionato secondo, dietro ad António Félix da Costa. L’anno successivo prende parte alla Formula 3 tedesca guidando per il team Motopark Academ e successivamente con la Carlin Motorsport. Kevin vinse la prima gara della stagione, a Oschersleben, e chiuse il campionato in terza posizione. Nel 2011, sempre grazie all’appoggio della Carlin, si trasferisce nella Formula 3 Cooper Tires britannica. Il primo approccio con la Formula 1 è sulla McLaren, il 6 novembre 2012, in occasione dei test riservati ai giovani piloti svoltisi a Yas Marina. La determinazione e la velocità mostrata in occasione della tre giorni gli ha permesso di essere notato dal direttore sportivo della McLaren, Sam Michael, ma la chiamata come pilota ufficiale è arrivata solo nel 2014, dopo che il danese ha conquistato il titolo nella Word Series Formula Renault 3.5.

Foto: autoevolution.com

Foto: autoevolution.com

 

DANIIL KVYAT (TORO ROSSO) - Russo, nasce a Ufa il 26 aprile 1994. Esordisce nel mondo delle competizioni nel campionato europeo di kart ottenendo un ottimo terzo posto generale. Grazie agli ingenti sponsor approda in Formula BMW Pacific dove riuscirà a mettersi in mostra entrando di diritto nel Red Bull Junior Team, il vivaio dei giovani talenti della scuderia austriaca. La stagione successiva è un susseguirsi di buone prestazioni (1 vittoria e 5 podi) tanto da ottenere un quinto posto in classifica generale del campionato Toyota Racing Series. Nel 2012 prende parte a uno dei campionati minori più competitivi del mondo, la Formula Renault 2.0 Europe. Il russo ottiene ottimi risultati, tra cui un hat trick (pole position, vittoria e giro veloce) sul circuito brianzolo di Monza, 7 vittorie e un titolo di vice campione alle spalle del compagno di team, Carlos Sainz Jr. Grazie alla partnership con la Red Bull, nel 2013 esordisce nel campionato di Gp3 Series, laureandosi campione del mondo, mettendosi in mostra con 5 pole position, 4 podi e 2 vittorie.

Foto: formula1.com

Foto: formula1.com

 

foto homepage: grandprix247.com

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews