Formula 1, la Sauber è salva grazie a una cordata russa

formula 1

Non solo i russi dietro il salvataggio della Sauber: c'è anche Nicolas Todt (foto: derapate.it)

Hinwil (Svizzera) – Le paure Peter Sauber, possono dileguarsi. La Sauber è salva, o almeno così dovrebbe essere grazie alla firma di un accordo con un gruppo di investitori russi, con l’Investment Cooperation International Fund, il fondo di stato per lo sviluppo dell’area nord occidentale della Federazione Russa, e con il National Institute of Aviation Technologies, sicuramente la partnership più importante, che ha la finalità di promuovere la Formula 1 a Sochi e aiutare i giovani talenti dell’ex Unione Sovietica a debuttare nel Circus iridato.
«Siamo lieti di annunciare questa partnership che consentirà la promozione della Formula 1 in Russia e di sviluppare congiuntamente soluzioni ad alta tecnologia. Grazie al National Institute of Aviation Technologies, uno dei principali istituti di ricerca scientifica in Russia, il team Sauber F1 beneficerà del know-how avanzato degli scienziati russi – si legge sul sito del team svizzero – L’obiettivo dell’accordo è quello di aprire nuove prospettive e flussi di reddito. In particolare, un programma di sviluppo sarà messo a punto per il russo Sergey Sirotkin per prepararlo come pilota del team per il 2014».

Promotore del salvataggio della Sauber è stato Nicolas Todt, figlio di Jean Todt, attuale presidente della Federazione Internazionale che dovrebbe diventare il nuovo team principal della squadra. Il francese, pronto a fornire di tasca propria 10 milioni di euro per aiutare la squadra ad uscire dalla crisi, probabilmente prenderà il posto di Monisha Kaltenborn, attuale responsabile della sezione Formula 1 e azionista con una partecipazione di minoranza. L’uomo del successo, che ha aiutato Todt jr in tutta la faccenda è il magnate russo Boris Rotenberg, il presidente della SMP Bank, grande appassionato di corse e affezionato cliente della Ferrari che avrebbe accusato e non poco della chiusura del team svizzero, al quale il Cavallino Rampante fornisce i motori.

L’unica cosa che, almeno fino ad ora, sembra certa è che nel 2014 la Sauber avrà un pilota russo, nonostante le voci di mercato che vogliono alla guida della vettura svizzera due piloti seguiti managerialmente da Todt jr, ossia Felipe Massa, in scadenza di contratto con la Ferreri e Jules Bianchi, in arrivo dalla Marussia. Il giovane prescelto dovrebbe essere Sergey Sirotkin, moscovita, classe 1995, attualmente impegnato nella Formula Renault 3.5 dove occupa l’ottavo posto in classifica generale.

foto homepage: uk.eurosport.yahoo.com

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews