Formula 1, il Toro sconfigge il Cavallino. Le foto del GP degli Stati Uniti

formula 1

Vettel punta a Senna che è a -3 nella classifica delle vittorie (foto: photo4)

Austin (Stati Uniti) – Il cowboy ha preso per le corna il suo toro, lo ha domato e lo ha buttato nell’arena. Sebastian Vettel è uscito vincitore contro una Ferrari allo sbaraglio, un Cavallino indifeso e ferito. Il tedesco della Red Bull si è aggiudicato anche il Gran Premio degli Stati Uniti, sul Circuito delle Americhe. Per il 26enne di Heppenheim questa è l’ottava vittoria consecutiva del 2013, dopo aver ottenuto anche la pole position e il giro veloce e portandosi a casa l’hat trick numero 8 della carriera. Un dominio solitario, che ormai va in scena senza interruzioni dal Gran Premio del Belgio e che gli ha permesso si arrivare a 38 vittorie totali, a -3 da Ayrton Senna. Il fine settimana negli States è iniziato tra novità e sorprese: se per Perez è stato il primo appuntamento mondiale dopo aver saputo che solo dopo una stagione, a fine anno sarà obbligato a lasciare la McLaren per far posto a Kevin Magnussen, Massa è atterrato a Austin da futuro uomo Williams, dove prenderà il posto di Pastor Maldonado.

formula 1

foto: Sutton Images

formula 1

foto: Sutton Images

Differente il discorso per Heikki Kovalainen, che dopo quasi un anno da terzo pilota della Caterham è tornato a guidare in una gara valevole per il mondiale. Il finlandese correrà per la Lotus in questi ultimi due Gran Premi dove sostituirà Kimi Raikkonen, che ha deciso di anticipare l’operazione alla schiena, prevista per fine campionato.

formula 1

foto: Sutton Images

La prima sessione di prove libere, a differenza del solito, è durata solo 30 minuti rispetto ai novanta previsti. Una sessione bizzarra drasticamente ridotta prima per problemi di visibilità dovuti dalla nebbia, poi perché ci si è resi conto che mancava l’elicottero di soccorso nella postazione apposita.

formula 1

foto: Photo4

E le libere 1 hanno segnato il debutto in Formula 1 di Danii Kvyat che si è seduto al volante della Toro Rosso, al posto di Vergne, ed è riuscito ad arrivare negli scarichi di Daniel Ricciardo, sedicesimo, girando appena 2 decimi più lento dell’italo-australiano.

formula 1

foto: Sutton Images

La Formula 1 si è sempre mostrata molto attenta alle questioni umanitarie. Se Fernando Alonso ha pubblicato sul suo profilo di Twitter un’immagine che invita i suoi followers a mandare un sms per aiutare l’Unicef per aiutare le 10 mila famiglie filippine colpite dal tifone Haiyan, il più forte del 2013 che si sia abbattuto sugli atolli dell’arcipelago, la Caterham ha proposto sulla propria monoposto un messaggio di vicinanza alla popolazione filippina.

formula 1

foto: Sutton Images

Non c’è Formula 1 senza ragazze pronte a rallegrare l’atmosfera del paddock. Ad Austin, oltre alle solite grid girl in versione cow-girl, sono scese in pista anche le cheerleaders dei Dallas Cowboy nelle loro tradizionali divise blu.

formula 1

foto: Sutton Images

formula 1

foto: Sutton Images

Che la Red Bull avrebbe dominato negli States si era capito già dalle qualifiche del sabato con il tedesco che si è aggiudicato la 44esima pole position della carriera e con Mark Webber, secondo, staccato dal tedesco di poco più di un decimo.

formula 1

foto: Sutton Images

Modificare le livree dei propri caschi è una cosa che i piloti fanno tradizionalmente a Monaco, per l’appuntamento più glamour del mondiale. Ma Austin non è voluto essere da meno: se Vettel ha modificato colorazione e decorazione del suo casco, utilizzando addirittura ben due livree diverse tra libere del sabato mattina e qualifiche, Lewis Hamilton ha dedicato il disegno del suo casco a Michael Jackson, idolo musicale del pilota britannico mentre Romain Grosjean ha voluto ricordare Francois Cevert, il talentuoso pilota francese, amico di Jackie Stewart, scomparso quarant’anni fa proprio negli States.

formula 1

foto: Photo4

formula 1

foto: Photo4

foto: Photo4

foto: Photo4

E tra paddock, box e starting grid non sono mancati i Vip: dalla coppia di attori composta da Antonio Banderas accompagnato dalla moglie Michelle Griffith, a Gerard Butler, noto per essere stato uno dei protagonisti della pellicola Il fantasma dell’Opera di Joel Schumacher, passando per l’indimenticato Matt LeBlanc direttamente da Friends e Gordon Ramsay, cuoco di fama mondiale e star dei reality show culinari di Real Time.

formula 1

foto: Photo4

formula 1

foto: Photo4

foto: Photo4

foto: Photo4

formula 1

foto: Photo4

Al via del Gran Premio degli Stati Uniti, la brutta partenza di Webber ha lasciato via libera allo scatto di Sebastian Vettel che già alla curva 1 aveva messo il muso della sua Red Bull davanti a tutti.

formula 1

foto: Photo4

L’incidente più brutto della corsa è avvenuto nei giri iniziali della gara tra Adrian Sutil e Pastor Maldonado. Il tedesco è stato toccato al posteriore in pieno rettilineo dal venezuelano, finendo contro le barriere di protezione e obbligando l’entrata in pista della safety car.

formula 1

foto: Sutton Images

La Ferrari è in un tunnel e sembra non vedere la luce: Fernando Alonso ha chiuso la corsa in quinta posizione mentre Felipe Massa non è riuscito ad andare più in la della 13esima piazza. E il campionato costruttori si complica per il Cavallino Rampante che ora si trova incalzata dalla Lotus.

formula 1

foto: Sutton Images

Oltre a Vettel, sul podio sono saliti anche Romain Grosjean con la Lotus, secondo, che è riuscito a dividere le due Red Bull, dato il terzo posto ottenuto da Mark Webber.

formula 1

foto: Photo4

formula 1

foto: Photo4

foto homepage: photo4

Eleonora Ottonello


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews