Formula 1, GP Giappone 2014: doppietta Mercedes ma c’è paura per Bianchi!

Formula 1, non c'è voglia di festeggiare sul podio di Suzuka. Il paddock è in ansia per le condizioni di Jules Bianchi protagonista di un tremendo incidente

 

La gara è stata vinta da Hamilton. Sul podio anche Rosberg e Vettel

La gara è stata vinta da Hamilton. Sul podio anche Rosberg e Vettel

Suzuka (Giappone) – Non si è voluto festeggiare sul podio del Gran Premio del Giappone. La vittoria di Lewis Hamilton e la doppietta Mercedes è stata messa in ombra dal dramma che ha colpito Jules Bianchi. Il pilota dela Marussia è andato a impattare violentemente contro la gru che stava spostando la Sauber di Adrian Sutil, uscito nello stesso punto. Il francese ha perso conoscenza ed è stato trasportando in ambulanza nell’ospedale più vicino.

 

NON SI DOVEVA CORRERE - Quando la gara si è concluso da nemmeno una mezzora è già tempo per le polemiche. Bianchi è stato trasferito in ospedale in ambulanza in quanto l’elicottero, a causa delle condizioni meteo è impossibilitato dal prendere il volo, come ha confermato il responsabile della comunicazione della Fia, Matteo Bonciani. La Fom ha preferito non mostrare le immagini del terribile impatto tra la Marussia del francese e la Sauber di Sutil, tanto che si è da subito pensato che le condizioni della punta di diamante della Ferrari Driver Academy siano abbastanza gravi. Si parla tanto di sicurezza in Formula 1, ma si è toppato ancora una volta. Da Jacques Villeneuve, a Fernando Alonso, passando per Felipe Massa, tanti sono stati i piloti che hanno espresso perplessità sul fatto se era necessario che la gara potesse continuare. C’è ansia per il pilota francese visto che anche Adrian Sutil, l’unico che ha visto il momento dell’impatto, si è rifiutato di descrivere l’incidente in televisione del pilota della Marussia.

DOPPIETTA MERCEDES - A Suzuka a salire sul gradino più alto del podio è stato Lewis Hamilton, seguito da Nico Rosberg in una gara condizionata dalla pioggia. In terza e quarta posizione troviamo le Red Bull di Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo che in condizioni miste hanno saputo tirare fuori il meglio dalle proprie RB10. In quinta piazza troviamo la McLaren di Jenson Button seguito dalle Williams di Valtteri Bottas, sesto, e Felipe Massa, settimo. A punti sono finite anche le Force India di Nico Hulkenberg, ottavo, e Sergio Perez, decimo a chiusura della top ten. Tra di loro si è inserita la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, nono.

FERRARI, ALTRA DISFATTA - Gara da dimenticare per la Ferrari. Dopo il ritiro di Fernando Alonso, avvenuto pochi giri dopo la ripartenza per un problema all’impianto elettrico, Kimi Raikkonen ha chiuso la gara in 12esima posizione, fuori dalla zona punti.

GP Giappone 2014

001

002

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews