Formula 1, Ferrari: l’addio a Felipe Massa a fine anno. È toto-sostituto

La Ferrari sta cercando un pilota gregario per Alonso chiudendo così le porte a Massa

Maranello – La Ferrari saluterà Felipe Massa alla fine della stagione 2012. È vero non c’è ancora nulla di ufficiale ma le parole rilasciate da Stefano Domenicali al tabloid britannico Sun lasciando ben poche speranze di vedere il brasiliano ancora occupare un sedile del Cavallino Rampante anche nella stagione 2013. La scuderia di Maranello starebbe sondando il mercato piloti alla ricerca di un secondo pilota, di un gregario da affiancare a Fernando Alonso che diventerebbe così l’assoluto portabandiera del Cavallino Rampante, come già fu durante gli anni d’oro di Michael Schumacher alla corte di Maranello, prima con Eddie Irvine e poi con Rubens Barrichello.
I successi del Kaiser di Kerpen sono arrivati anche grazie alla collaborazione di un pilota che doveva dimostrarsi in pista come un abile numero due e, a parte sorprese eclatanti, nomi del calibro di Kimi Raikkonen, Jenson Button o Sebastian Vettel dovrebbero essere fuori dalle vedute di Maranello: «E’ sempre stata la filosofia della Ferrari: avere un grande campione e poi un ottimo pilota accanto a lui – ha raccontato il team principal di Maranello – Ora come ora non abbiamo fretta di decidere».

Ma se è quasi sicuro che il brasiliano di San Paolo non farà più parte della Ferrari a partire dal prossimo anno, subito si è scatenato il toto-sostituto per capire chi ne prenderà il posto. Che i sedili del Cavallino Rampante siano tra i più ambiti della Formula 1 non ci sono dubbi ma allo stesso modo il numero dei pretendenti è davvero smisurato e tanti piloti vengono accostati al team di Maranello più dai media che da mezze verità del paddock. Ma scopriamo chi potrebbe prendere il posto di Felipe Massa dal 2013.

- Felipe Massa: sembra improbabile la sua riconferma, anche perché il team è insoddisfatto dei risultati e la stessa opzione che il brasiliano aveva con il team di Maranello è scaduta la settimana scorsa.

- Kimi Raikkonen: è il grande nome che a sorpresa, ma con un incremento dell’ingaggio, potrebbe tornare a Maranello dopo l’esperienza dal 2007 al 2009. Contro di lui ha un contratto che lo lega al team Lotus e la volontà del boss della scuderia, Eric Boullier di tenerselo bello stretto.

- Bruno Senna: nonostante il cognome importante, il brasiliano sta ben figurando in Williams grazie alla costanza, nonostante la poca velocità fin qui mostrata. Dalla sua ha il fatto di essere un brasiliano e di essere legato a Santander. Se il mercato automobilistico brasiliano è l’unico dove il Gruppo Fiat si trova a ricoprire un ruolo di vertice nelle vendite e proprio il non investire su un pilota sud-americano, o meglio brasiliano, sarebbe come firmare per un calo di vendite per l’azienda italiana, mentre il Banco Santander, proprio a inizio anno, ha ufficializzato di aver stipulato una partnership con Senna, con il quale già ha collaborato nel 2007 e 2008 durante gli anni in cui il nipote di Ayrton ha corso in Gp2.

- Jenson Button: l’inglese non accetterebbe di fare il secondo di Fernando Alonso. Per il resto è il meno accreditato tra tutti, si trova bene a Woking e ha un contratto con la McLaren fino al 2014 che potrebbe rivelarsi difficile da sciogliere.

- Sergio Perez: guida alla Sauber con buoni risultati, fa parte della Ferrari Driver Academy ma per Montezemolo non è ancora all’altezza di portare in pista una monoposto del Cavallino Rampante. Il punto debole del messicano potrebbe essere l’inesperienza.

- Paul di Resta: su di lui c’è un‘opzione da parte della Mercedes, che potrebbe diventare reale se Schumacher dovesse ritirarsi. E proprio rumors di oggi dicono che il tedesco sette volte campione del mondo avrebbe deciso di lasciare il team di Stoccarda, lasciando così le porte aperte al promettente britannico.

- Jules Bianchi: è il primo pilota della Driver Academy Ferrari, attuale collaudatore della Force India e le sole prove durante i turni di libere non sono abbastanza per testare affidabilità e costanza di un pilota.

- Adrian Sutil: sarebbe l’unico disponibile senza troppi indugi, essendo fuori dal giro. Durante la stagione 2012 il pilota tedesco, accompagnato dal manager Manfred Zimmermann, è stato visto diverse volte nel paddock della Formula 1 per sondare il terreno in previsione di un suo rientro nel Circus anche se i rumors lo vorrebbero nel team di Vijey Mallya, approfittando della partenza verso i lidi rossi di Paul di Resta.

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Formula 1, Ferrari: l’addio a Felipe Massa a fine anno. È toto-sostituto

  1. avatar
    Cobra47 02/08/2012 a 22:29

    Ma un certo Kamui Kobayashi non può rappresentare l’alternativa giusta per Maranello visto che in Sauber grazie al “santone” Perez è stato messo ingiustamente alla “berlina”, demotivandolo ulteriormente dopo che è riuscito a salvaguardare la posizione in classifica del team elvetico durante l’ultima gara del 2011 e, nonostante i problemi avuto quest’anno col team che lo vuole scaricare, ha avuto dei buoni risultati? Poi se il team lo fa sentire in armonia i risultati si vedono (guardate l’esordio in toyota nel 2009 e le due stagioni successive cosa ha fatto, con una Sauber tecnicamente inferiore a quella che sta usando quest’anno), è uno dei pochi che in gara porta il mezzo al limite anche in condizioni più difficili, “disegna” le curve col goniometro, ha tenacia ma al tempo stesso rispetto dell’avversario, cosa si può volere di un ragazzo del Sol Levante con lo stile di guida all’occidentale? Mah…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews