Follia Isis: decapitate due donne per stregoneria

Non accenna a placarsi la follia omicida dell'Isis: due donne sarebbero state decapitate in pubblico con l'accusa di stregoneria a uso medico

Jihadisti armati dell'Isis (www.ilgiornale.it)

Jihadisti armati dell’Isis (www.ilgiornale.it)

Non si placa la follia dell’Isis, l’autoproclamato Stato Islamico che ieri ha celebrato il suo primo anniversario: era infatti il 29 giugno 2014 quando gli jihadisti in lotta a fianco dei ribelli in Siria e in Iraq autoproclamavano la nascita di un nuovo Stato Islamico. Da allora, l’Isis è stato protagonista di un vero e proprio inferno, che va contro tutti i principi religiosi e morali: decapitazioni ed esecuzioni diffuse sul web, violenze di ogni genere, attacchi di terrorismo mirati, traffico di armi e petrolio, devastazione di opere storiche e patrimoni artistici, nonché una inimmaginabile campagna mediatica di reclutamento che continua a fare migliaia – se non milioni – di adepti. Ma è proprio vero che non c’è mai fine al peggio: per la prima volta, l’Isis ha decapitato due donne per stregoneria.    

DECAPITATE DUE DONNE IN PUBBLICO PER STREGONERIA – A diffondere la notizia della decapitazione di due donne in pubblico accusate di stregoneria sono stati gli attivisti dell’Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo la loro testimonianza le due donne sarebbero state decapitate nella Siria settentrionale, nelle città di Deir Ezzor e di Al-Mayadin, insieme ai rispettivi mariti – una la scorsa domenica, l’altra ieri -  con l’accusa di stregoneria ad uso medico. È la prima volta che l’Osservatorio siriano per i diritti umani documenta l’uccisione di donne, per di più con un’accusa del genere. Le due coppie sarebbero state uccise davanti a un folto pubblico, che avrebbe assistito alle esecuzioni inneggiando all’Isis. Secondo l’Osservatorio sono più di tremila le persone giustiziate in Siria dall’Isis in un anno. Di queste, circa duemila erano civili, tra cui quasi ottanta minori.

isis-italia-minaccia-twitter

jihadisti (Twitter @la_stampa)

NON CI SONO CONFERME – Tuttavia, la notizia della decapitazione delle due donne per stregoneria non avrebbe altra conferma ufficiale, se non quella di  Rami Abdel Rahman, responsabile dell’Osservatorio. Se dovesse essere confermata, si tratterebbe della prima esecuzione al femminile da parte dell’autoproclamato Stato Islamico.

Mariangela Campo

@MariCampo81

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews