Finale scudetto: Siena surclassa Milano e si porta sul 3-0. Sabato il match point

Prova di forza degli uomini di coach Pianigiani che chiudono la partita già nel primo quarto

Di Bertolotti Federico

Si usa spesso nella pallacanestro il termine “fotografia della partita”. E’ un modo per racchiudere in un solo momento del match quanto successo nei 40 minuti. Noi di fotografie ne vogliamo ricordare due per ampliare il discorso ad una stagione anzi, a quattro stagioni.

La prima si può intitolare INTIMIDAZIONE. Siena è sopra di 20 punti, l’avversario è tramortito, ci sono poco più di dieci minuti da giocare e pochi secondi per terminare l’azione da parte dell’AJ Milano, la palla scivola dopo un lieve intercetto verso metà campo e Domercant (arrivato in Italia con la nomea di straordinario attaccante, non di certo di super difensore) si lancia sul parquet come se fosse la palla della vita a cinque secondi dalla fine sul meno 1.

Alla seconda diamo un altro titolo: MENTALITA’ VINCENTE. Siena è sempre sopra di 21 punti, Milano abbozza una minima reazione, segna un 7-0. Simone Pianigiani chiama un time out e urla come se la Mens Sana fosse sotto di 15 lunghezze. I 5 giocatori non fanno una piega, rientrano in campo e Milano non riesce letteralmente a passarsi il pallone di fronte all’aggressività espressa dagli avversari. Risultato: contro parziale che azzopperebbe anche la personalità dell’uomo più fiducioso sulla faccia della terra e di nuovo meno 20.

Il racconto della partita potrebbe tranquillamente terminare qui perché di fatto la gara non è mai iniziata. Un temporale fortissimo si abbatte sulla città meneghina e quando tutti i tifosi sono arrivati al Forum, la partita è già finita. Siena non fa entrare nel match non solo gli uomini di Bucchi, ma anche i 10 mila e passa accorsi a sostenere L’AJ. Il risultato dopo 5 minuti è 6-18.

Sato non sbaglia un tiro, ma sono tutte conclusioni logiche all’interno di un gioco fluido e organizzato nei minimi dettagli per cercare l’uomo più libero e punire le scelte difensive avversarie. La superiorità è a dir poco imbarazzante e Bucchi non vuole spendere subito il suo secondo time out nel primo periodo (il primo lo ha dovuto chiamare dopo 3 minuti di gara). Siena non si ferma e il primo periodo termina sul 11-32 per l’MPS. Oltre al risultato sono impressionanti i numeri: 44 di valutazione, 5/7 da 2, 6/9 da tre e 4/4 ai liberi con 5 assist e 9 rimbalzi.

Il secondo periodo viene controllato facilmente da Siena e ad ogni minimo tentativo dei giocatori di Milano di aggrapparsi a qualche giocata di energia che dia una scossa alla gara, Domercant, Zizis e Lavrinovic, i tre panchinari di lusso di Pianigiani, rispondono con classe e precisione. Finisce 25 pari per il 36-57 dopo 20 minuti, ma Siena non ha ancora dovuto forzare una sola conclusione.

Inizia il secondo tempo e ti aspetteresti una reazione, almeno per una questione di orgoglio, di Milano e invece è Siena che apre subito con una tripla di Mc Intyre (16 alla fine) e con un canestro da post medio di Sato (23 e top scorer della serata con 5/6 da 2 e 4/7 da tre) e continua con le due fotografie descritte prima. Milano ha qualche sussulto ma non c’è nulla  da fare, la reazione di Siena e ancora più veemente e disarma i giocatori dell’Olimpia e tutto il pubblico accorso.

L’ultimo periodo è di assoluto controllo e si chiude sul 75-88, risultato che non rispecchia la strabordante superiorità Senese.

Milano aveva resistito 2 periodi in gara 1, uno solo in gara 2 e praticamente dieci secondi in gara 3. I presupposti per gara 4 non sono certamente i migliori anche perché contro una squadra così, non c’è veramente nulla da fare.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews