Film in ospedale, sbarca al Gemelli la cineterapia

La terapia del sorriso si arrichisce con i film: ecco la cineterapia in arrivo dalla Gran Bretagna, che sarà realizzata anche al Gemelli entro il 2015

medicinema

Una sala cinemtaografica in un ospedale britannico (medicinema.org.uk)

Roma – I film entrano al policlinico Gemelli: non un passatempo ma una vera e propria cineterapia, integrata con le altre strutture mediche del nosocomio romano. A breve distanza da una visita di Patch Adams, il “medico clown” famoso in tutto il mondo per il suo innovativo approccio alla terapia basato sul “sorriso”, ecco sorgere una nuova iniziativa italiana nel settore della medicina “del sollievo”.

CINEMA IN OSPEDALE – Quella che verrà realizzata per la cineterapia sarà una vera e propria sala cinematografica, adattata alle esigenze di pazienti in carrozzina o allettati e incapaci di muoversi autonomamente. Sarà realizzata entro i primi mesi del 2015 e presenterà un programma di prime visioni e spettacoli speciali interamente destinati ai degenti del policlinico Gemelli.

CINEMATERAPIA – L’iniziativa è stata promossa da MediCinema Italia Onlus, un’associazione no profit sorta nel 2013 che si ispira all’analoga iniziativa britannica, attiva fin dal 1996 e che ha «l’obiettivo di utilizzare il cinema e la cultura cinematografica a scopo terapeutico negli ospedali italiani». Per realizzare i lavori sarà avviata un’iniziativa di fundraising.

medicinema

“Per un pugno di dollari” sarà il film della presentazione della cineterapia (silenzio-in-sala.com)

PRESENTAZIONE IN CORSO – I dettagli dell’iniziativa sono ancora in via di definizione; la presentazione ufficiale della cineterapia al policlinico Gemelli, che è connesso all’università Cattolica, avverrà il 10 luglio alle 19.00 e consisterà nella proiezione di Per un pugno di dollari in versione restaurata, già presentata in anteprima al Festival del cinema di Cannes.

ORIGINI BRITANNICHE – L’impiego del cinema – e della cineterapia – all’interno della terapia del sollievo è un’iniziativa sorta in Gran Bretagna sul finire del secolo scorso. La MediCinema Uk è attiva dal 1996 e diffusa in numerosi ospedali britannici, dove è direttamente supportata dal servizio sanitario nazionale (Nhs).

I FILM – La scelta dei film farà strettamente parte dell’azione medica: le scelte per la cineterapia saranno collegate al target dei degenti, per età e caratteristiche, cercando di tutelare anche i più giovani. Dal punto di vista scientifico, invece, sarà eseguita un’attenta analisi dei benefici, per stabilire quanto la cineterapia possa effettivamente lenire le sofferenze e migliorare la qualità della vita durante il periodo di degenza ospedaliera.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews