Festival di Cannes 2014: il dramma dei Dardenne, la poesia di Kawase

Sesto giorno al Festival di Cannes 2014: è il giorno dei fratelli Dardenne, Ryan Gosling, Wim Wenders e Sophia Loren

manifestoIl cinema parla di storie, di ogni genere, a volte senza neanche seguire troppo la mentalità vigente del mondo. Storie vere, palesi o presunte, ma tutte che si prestano alla creazione di una sceneggiatura cinematografica originale. Così anche oggi al sesto giorno del Festival di Cannes 2014 si è parlato, sotto un cielo piovoso, di molte storie, alimentate dal fuoco dell’immaginazione dei registi e dall’impeto degli attori che li rendono concreti.

I DARDENNE E LA COTILLARD – Applaudito e omaggiato dalla critica, il dramma di Jean-Pierre Dardenne e Luc Dardenne Due giorni, una notte, con protagonisti il premio Oscar Marion Cottilard e Oliver Gourmet: una dramma che parla della solidarietà. È la storia di Sandra (Cotillard) che è in procinto di perdere il suo posto di lavoro. Il suo destino, però, potrebbe diventare più roseo se i suoi colleghi rinunciassero ai loro bonus di mille euro. Sandra, aiutata dal marito, impiegherà tutte le sue forze per riuscire nell’impresa e mantenere il suo posto di lavoro. È un dramma sulla solidarietà, tanto attuale da piacere alla critica e così veritiero da toccare la sensibilità di molti, specie di chi, con l’odierna crisi, vive in prima persona questi eventi, ma, soprattutto, di chi li vive guardando e basta.

Jean-Pierre Dardenne, Marion Cotillard and Luc Dardenne © FDC / M. Petit

Jean-Pierre Dardenne, Marion Cotillard and Luc Dardenne © FDC / M. Petit

NAOMI KAWASE E LA NATURA -  Altra pellicola applaudita dalla critica è il nuovo lavoro della regista giapponese Naomi Kawase, dal titolo Still the Water. Storia di due giovani che imparano a crescere insieme, scoprendo la morte misteriosa di un uomo, ha una particolarità come contorno, vero messaggio della regista. I due ragazzi infatti vivono in un’isola dove si ritiene che tutta la natura sia in contatto con Dio e che Lui risieda in ogni forma naturale, dai sassi alle persone: un chiaro messaggio di panismo, nonché di omaggio alla poesia della natura intorno a noi. Pur avendo un messaggio così profondo, il film mette in scena un curioso realismo della vita dei personaggi, senza usare troppi simboli e metafore.

LOST RIVER, GUI LAI E IL SALE DELLA TERRA Altre pellicole oggi, però, sono state proiettate al Festival di Cannes 2014. Per la sezione Un certain regard, è il giorno di Lost River di Ryan Gosling, che narra del compromesso di una madre per poter mantenere la sua famiglia. Wim Wenders, invece, porta su pellicola il documentario Il sale della terra, dedicato al lavoro del fotografo brasiliano Sebastião Salgado che, dopo aver girato il mondo testimoniando la nostra contemporaneità, ora lo rigira a immortalare la natura intorno a noi. Fuori concorso, invece, la pellicola Gui Lai di Zhang Yimou, dove si narra di un professore, arrestato per motivi politici, torna a casa dopo anni di lavori forzati ma non riesce a farsi riconoscere dalla moglie, malata di amnesia.

Ryan Gosling © AFP / L. Venance

Ryan Gosling © AFP / L. Venance

LA “REINE” SOPHIA – Questa sera, inoltre, ha fatto il suo ingresso trionfale una regina del Festival, il premio Oscar Sophia Loren, che mise piede a Cannes per la prima volta nel lontano 1958. Il Festival rende omaggio alla diva italiana attraverso la proiezione restaurata della pellicola del premio Oscar Vittorio de Sica Matrimonio all’italiana, anticipato dal cortometraggio La voce umana. Il corto fu scritto da Cocteau e molte attrici l’hanno interpretato, comprese le due rivali Ingrid Bergman e Anna Magnani. La proiezione di quest’anno vede la stessa Sophia come protagonista e a dirigerla è il figlio Edoardo Ponti. La Loren è presente al Festival poiché domani è prevista una sua masterclass, durante la quale l’attrice  risponderà alle domande di fan e giornalisti.

Francesco Fario

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews