Fecondazione in vitro: secondo una ricerca aiuta le donne a far carriera

fecondazione in vitro

La fecondazione in vitro è considerato in Italia un argomento eticamente sensibile. Un recente studio di cui parla il noto tabloid britannico Daily Mail (ecco il link) dimostra alcuni effetti positivi di cui bisognerebbe tener conto.

EFFETTI IN ISRAELE - Una nuova ricerca suggerisce che le donne che sanno di poter facilmente accedere alla fecondazione in vitro sono più inclini a concentrarsi sullo sviluppo della loro carriera e ritardare così la maternità. Lo studio, che è stata effettuato dagli economisti Naomi Gershoni e Corinne Low e che sarà presentato alla European Economic Association nella città tedesca di Mannheim, in gran parte si concentra sulle donne in Israele, dove il trattamento della fecondazione in vitro è libero da più di vent’anni: dal 1994. La ricerca mostra che le donne israeliane in età fertile dopo il 1994 sono state più propense a prendersi una laurea e a sposarsi più tardi nella vita rispetto alle precedenti generazioni che non avevano avuto accesso alla fecondazione in vitro. Circa il 4 per cento della popolazione del paese è nato con la fecondazione in vitro.

COME UN’ASSICURAZIONE - Naomi Gershoni e Corinne Low, i quali sono gli autori delle ultime ricerche, dicono che per molte donne, la fecondazione in vitro agisce come una polizza di assicurazione contro la diminuzione della fertilità. Come riporta il Daily Mail, i due hanno dichiarato: «Le donne che volevano intraprendere una carriera sono state in grado di farlo senza doversi preoccupare tanto sul fatto che questo impedisse loro di avere una famiglia».

CONGELAMENTO - Sempre il Daily Mail riporta che per aiutare le donne a conciliare la carriera e una vita familiare, alcune delle più grandi aziende del mondo fra cui Apple e Facebook offrono alle dipendenti di pagarle il congelamento degli ovuli.

La fecondazione in vitro ha sia dei pro che dei contro, ma è bene che durante i dibattiti su parli anche di ricerche come queste.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: static.robadadonne.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews